Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Isola di Loreto

Per l'isola di Loreto scarseggiano i documenti storici; il ritrovamento di alcune monete, risalenti al 1238, epoca di Federico II, al periodo visconteo, e a quello cinquecentesco della Serenissima, ha fatto ipotizzare che l’isola fosse un luogo d'incontro frequentato da pescatori, mercanti e pellegrini, che solevano andare in pellegrinaggio in un convento di clausura femminile annesso a un santuario. Verso la fine del '500 un eremita di nome Pietro vi eresse un romitorio formato da alcune stanze con una cappella, i cui resti furono visibili fino alla fine dell'Ottocento. L'isola, ormai deserta, verso gli inizi dell’Ottocento diventò una proprietà della duchessa Felicita Bevilacqua La Masa, per poi essere resa celebre nel 1847 quando Costanze Ferrari nel suo romanzo storico Tiburga Oidofredi, ne fece la sede di un monastero sotto la protezione di una potente famiglia.

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on May 13, 2014
  • © All Rights Reserved
    by Giovanni Sottile
    • Camera: E-M1
    • Taken on 2014/05/11 14:14:12
    • Exposure: 0.003s (1/320)
    • Focal Length: 150.00mm
    • F/Stop: f/4.500
    • ISO Speed: ISO100