“Dormo fino a tardi, pesco un po', gioco con i miei bimbi e faccio la siesta con mia moglie. La sera vado al villaggio, ritrovo gli amici, beviamo insieme qualcosa, suono la chitarra, canto qualche canzone, e via così, trascorro appieno la vita.” _(Il testo dell'intera storiella nel primo commento, per chi ha tempo di leggere...)_

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (15)

Ilda Casati on October 24, 2008

Il pescatore (di anonimo)

Sul molo di un piccolo villaggio messicano, un turista americano si ferma e si avvicina ad una piccola imbarcazione di un pescatore del posto.

Si complimenta con il pescatore per la qualità del pesce e gli chiede quanto tempo avesse impiegato per pescarlo. Il pescatore risponde: “Non ho impiegato molto tempo” e il turista: “Ma allora, perchè non è stato di più, per pescarne di più?” Il messicano gli spiega che quella esigua quantità era esattamente ciò di cui aveva bisogno per soddisfare le esigenze della sua famiglia. Il turista chiese: ”Ma come impiega il resto del suo tempo?” E il pescatore: “Dormo fino a tardi, pesco un po', gioco con i miei bimbi e faccio la siesta con mia moglie. La sera vado al villaggio, ritrovo gli amici, beviamo insieme qualcosa, suono la chitarra, canto qualche canzone, e via così, trascorro appieno la vita.” Allorchè il turista fece: “La interrompo subito, sa sono laureato ad Harvard, e posso darle utili suggerimenti su come migliorare. Prima di tutto dovrebbe pescare più a lungo, ogni giorno di più. Così logicamente pescherebbe di più. Il pesce in più lo potrebbe vendere e comprarsi una barca più grossa. Barca più grossa significa più pesce, più pesce significa più soldi, più soldi più barche... Potrà permettersi un'intera flotta! Quindi invece di vendere il pesce all'uomo medio, potrà negoziare direttamente con le industrie della lavorazione del pesce, potrà a suo tempo aprirsene una sua. In seguito potrà lasciare il villaggio e trasferirsi a Mexico City o a Los Angeles o magari addirittura a New York! Da lì potrà dirigere un'enorme impresa!” Il pescatore lo interruppe: “Ma per raggiungere questi obiettivi quanto tempo mi ci vorrebbe?” E il turista: “20, 25 anni forse”, quindi il pescatore chiese: “....e dopo?” Turista: “ Ah dopo, e qui viene il bello, quando i suoi affari avranno raggiunto volumi grandiosi, potrà vendere le azioni e guadagnare miliardi!” E il pescatore: “...miliardi?.......e poi?” Turista: “Eppoi finalmente potrà ritirarsi dagli affari e andare in un piccolo villaggio vicino alla costa, dormire fino a tardi, giocare con i suoi bimbi, pescare un po' di pesce, fare la siesta, passare le serate con gli amici bevendo qualcosa, suonando la chitarra e trascorrere appieno la vita”.

RosyRR on October 24, 2008

Ilda, sei unica!!! La foto poi è stupenda! Ciao, Rosy

Ilda Casati on October 24, 2008

Rosy cercavo una poesia con soggetto i pescatori. E invece ho trovato questa storiella che mi sembra abbia una bella morale. Purtroppo è un po' lunga, ma ero contenta di dar modo ad altri amici di leggerla. Grazie di cuore. Ilda

Marco Vanzo on October 24, 2008

Si la foto è ottima.. spicca in galleria..

Ma la storiella.. è di uno spasso unico, come te cara Ilda !

effeelle on October 25, 2008

...morale??? CON CALMA E SECONDO NECESSITA'!!! Conoscevo un'altra versione della storiella, che coinvolgeva un contadino....ma questa è meglio!!! E' illustrata da una degna foto!!

p.s."universale" ..ci ho messo una vita a raggiungerti, Ilda ..... ma anche tu, anche voi altri amici avete difficoltà in queste ultime due settimane con Panoramio???Io riesco a caricare le foto, ma i collegamenti sono una pena!!

Lalla

Giorgio Sari on October 25, 2008

bella storiella,per fortuna che aveva studiato a Harvard,bella foto come sempre ciao Giorgo

Cinthi@ on October 25, 2008

Bellissima, Ilda, con calma i giorni che verranno leggerò tutto ... intanto grazie ...

Un abraccio Cinthia

Ilda Casati on October 26, 2008

Grazie cari Marco, Giorgio e Lalla. La storiella mi era piaciuta e desideravo proporla ad altri amici. La morale che leggo io è che a volte si vuol complicare la vita percorrendo una strada impervia per raggiungere profitti incapaci di darti la felicità, e girando in tondo ti ritrovi al punto di partenza ove la felicità era rimasta ad aspettarti pronta ad offrirti le stesse cose di prima, per le quali non era necessario affannarsi tanto.

CINTHIA!!!!! Tesoro caro!!! Non ti dico il tonfo nel cuore quando sullo schermo ho visto il tuo nome!!! Trepidavo nell'attesa di questo giorno. E ti assicuro che non sto esagerando. Ho pregato per te. Ogni giorno andavo nella tua pagina, ma ... niente. Ora sono felicissima e ciò che mi auguro è solo che tu stia bene e sia serena. Non ti preoccupare di rispondere. Ogni cosa a suo tempo. E spero d'ora in poi che il tempo tuo per noi e nostro per te, sia sempre generoso. Per il momento sono felicissima!

Un affettuoso saluto. Ilda

Flavio Snidero on October 26, 2008

Sei formidabile Ilda; la foto è splendida nelle sue luci, equilibrio, semplicità .... ma la cosa ancor più degna di rilievo è la storiella con la sua morale che ben si adatta, come spunto di riflessione, a questi tempi di crisi. Dov'era il signore di Harvard in tutto questo tempo?

Ciao e buona giornata, Flavio

Marco Bortolotti on October 27, 2008

Bello scorcio, Ilda! Mi ricorda un po' le mie parti anche se qua sei un po' più a sud! Ciao Marco

Ilda Casati on October 27, 2008

Caro Flavio ti ringrazio tantissimo, soprattutto per aver apprezzato la semplicità che, appunto, voleva essere la protagonista di questa immagine. E speriamo che la società di questi tempi si lasci almeno interrogare, turbare nel suo interno, se non proprio convertire ad un maggior equilibrio.

Caro Marco sono contenta che questa visuale ti ricordi un po' le tue parti. Penso si tratti di un laghetto artificiale. Infatti c'è un fosso che lo affianca. Ma è diventato habitat di tante specie animali, e questo fa sempre piacere.

Un carissimo saluto. Ilda

s.silvia on October 28, 2008

Ha ragione Rosy sei Unica! Mi piace la storiella e mi piace tanto la foto!

Brava Ilda ciao s.silvia

Ilda Casati on October 28, 2008

Silvia cara è in arrivo un bacione per te! Smak! Ciao, Ilda.

Filippo Bilotti on September 3, 2010

Ciao Ilda, La foto molto bella, F e L, li testo gia lo conoscevo pero come il tempo ce l ho, l ho letto di nuovo, grazie per il giro. saluti dal Venezuela.

Ilda Casati on September 3, 2010

Grazie Filippo per tutto il tempo dedicato a leggere. Un caro saluto anche a te ... dall'altra parte del pianeta. Ciao, Ilda.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo taken in Parco del Gelso, 47814 Bellaria-Igea Marina RN, Italy

Photo details

  • Uploaded on October 24, 2008
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: OLYMPUS IMAGING CORP. X600,D630,FE5500
    • Taken on 2008/08/26 19:08:24
    • Exposure: 0.002s
    • Focal Length: 5.80mm
    • F/Stop: f/2.800
    • ISO Speed: ISO64
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups