Il Po non è il fiume più lungo d'Italia. Milioni di metri cubi d'acqua percorrono quasi 700 km dall'alta Val Maira all'Adriatico infischiandosi della geografia ufficiale.

Unmapped photos are not selected for Google Earth or Google Maps

L'assunto è stato riconosciuto in via quasi ufficiale, in quanto ripreso dalla Wikipedia alla voce Torrente Maira (il link non funziona: bisogna cercare con Google "Fiume Maira" o "torrente Maira").

Quale fonte (mai termine fu più appropriato) è citata proprio questa foto.

Show more
Show less
Save Cancel Want to use bold, italic, links?

Comments (31)

« Previous12Next »
Sergio Bagna on December 3, 2008

Partendo dalla confluenza fra il Po e la Maira (vicino a Carmagnola – TO) e risalendo i 2 fiumi, ho misurato km 71 per il Po (Piano del Re) e km 110 per la Maira + Maurin. (Il Maurin non va trascurato, è un torrente di tutto rispetto, ci ho fatto il militare negli alpini, attraversarlo è tutt'altro che uno scherzo). Su Wikepedia), anzi, la Maira è data per 120 km. Dunque: 110 meno 71 fa 39 km di differenza. Il fiume più lungo d'Italia è il Maurin – Maira – Po, di km 652 + 39 = km 691, salvo più accurate misurazioni. La differenza di 39 km, ancorché approssimativa, è tale che nessuno può onestamente sostenere che sia più lungo il Po. D'altronde, da quest'immagine di Google Earth la netta differenza salta all'occhio in tutta la sua evidenza.

Ilda Casati on December 3, 2008

Caro Sergio complimenti per la pazienza, la competenza, le energie dispensate per questo lavoro minuzioso. Perdonami se parlo da profana: non potrebbe essere che la Maira sia considerata un'affluente del Po, come tanti altri e che pertanto essa alimenti le sue acque ma convenzionalmente non incrementi il numero dei chilometri. Non so se ho capito bene, ma tu praticamente asserisci che caso mai sia il Po ad essere un'affluente della Maira. Il corso del fiume dopodiché trascorre come tutti ben conosciamo, ma in tal caso sarebbe lungo 691 km e le sue sorgenti non sarebbero più sul Monviso ma sul Monte Maniglia (mi sembra dalla cartina su GE). Questo rivoluzionerebbe testi autorevoli centenari, compreso quello che c'era sul mio banco di scuola alle elementari. Infatti quel 652 non l'ho mai più dimenticato. Dopo che tu ed altri cervelloni avrete ben definito il dilemma, ti prego di farmene parte. Voglio provare l'emozione di dire: io lo conosco Sergio Bagna, e il suo cognome è tutto un programma! Grazie infinite per la tua meticolosità e perdona la mia ignoranza, non posso competere con te. Il mio sogno invece è stato sempre scoprire una stella, e ho già il nome pronto, ma non le doti...

Un carissimo saluto da un'amante del nostro pianeta e di chi lo ama. Ilda

Sergio Bagna on December 4, 2008

Chiarisco meglio il concetto. Non si tratta di stabilire se la Maira sia un'affluente del Po o viceversa e se il corso d'acqua che ne risulta vada chiamato Po o Maira. Si chiama Po e basta, perché così l'ha chiamato l'uomo. Io questo invece dico: che se uno versa un bicchiere d'acqua alla testata della Val Maira, poco sotto il Col Maurin (dove scaturisce il torrente omonimo), l'acqua percorre, fino all'Adriatico, un percorso più lungo di quello che percorre un bicchiere d'acqua versato al Piano del Re, e su questo mi pare che non ci possano essere dubbi. E' un fatto oggettivo, laddove, invece, la denominazione dei fiumi attiene alla discrezionalità dell'uomo.

Per fare un esempio analogo, il Mississippi è lungo km 3.778, ma unito con l'affluente Missouri arriva a km 5.620. Il fiume che ne risulta è chiamato Mississippi e cioè col nome del più corto, però in qualunque testo di geografia si trova scritto che il fiume più lungo del Nordamerica è il Mississippi-Missouri di km 5.620. Analogamente, dovrebbe dirsi che il fiume più lungo d'Italia è il Po-Maira- Maurin (ci metto anche il Maurin perché è quest'ultimo il vero torrente di fondovalle dell'alta Val Maira, in quanto nasce quasi alla sua testata, poco sotto il Col Maurin, percorrendo circa 10 km prima di confluire nella risorgiva chiamata impropriamente “Sorgenti della Maira”. Queste sorgenti (da visitare; zona attrezzata per campeggio) trovansi ben al di fuori del fondovalle e della testata, e altro non sono che il ritorno in superficie delle acque interratesi dai soprastanti laghi di Apzoi e Visaisa, privi di emissari). Il corso d'acqua Po-Maira-Maurin supera di gran lunga i famosi 652 km e su questo non ci piove.

Ilda Casati on December 4, 2008

Caro Sergio ti ringrazio, è tutto più chiaro. L'esempio del bicchiere d'acqua è esaurientemente esplicativo. A questo punto: ai posteri...

Fossi in te, mi darei da fare su questo fronte. E suppongo tu abbia diversi amici come geologi o studiosi in materia. Vi fossero risvolti, sarei felicissima di esserne messa al corrente. Si potrebbe stuzzicare la redazione del TG3 Leonardo, il telegiornale della scienza e teconologia in onda ogni giorno alle 14.50 e la cui sede è proprio a Torino. Ritengo l'argomento di tale interesse che suppongo si potrebbero accollare loro le spese di un'eventuale spedizione a scopo di studio e, mi raccomando, non senza la tua consulenza! Tutto questo mi ha interessato molto e ti ringrazio di cuore, anche se ignorante resto, ma tenace appassionata! Un carissimo saluto. Ilda

Giulio Colla on December 4, 2008

Sergio

Con questa tua teoria, stai sconvolgendo secoli di storia. Devo dire, però, che è piuttosto interessante, da come la descrivi pare sia proprio così ma, come dice Ilda, ai posteri ...

Un caro saluto.

Giulio

Sergio Bagna on December 5, 2008

Grazie, Gi e Gi! Ma 2° voi, come è possibile che x secoli nessuno ci abbia fatto caso? Io me ne sono accorto 34 anni fa, quando, specialista al tiro negli Alpini, feci i campi su quelle sperdute e bellissime montagne, insieme ai muli e ai mortai. Eppure, mai vidi scritto né sentii niente del genere!

Ilda Casati on December 5, 2008

Meglio Mamapo caro Giacomo, perché se il Po ha la pretesa di essere il fiume più lungo d'Italia si teve togliere quel miserrimo e breve nomignolo di dosso ed assumerne uno di tutto rispetto unendosi, appunto, agli altri due. Ciao, Ilda.

Sergio Bagna on December 7, 2008

E' uguale agli orari della Motorizzazione per la revisione dei motocicli: ne ero appena tornato annotando su un bigliettino MA MA PO, che significava Martedì Mattina e Pomeriggio!!!

Ilda Casati on December 8, 2008

Sergio sembra il classico caso di predestinazione... Vedi: è tutto scritto. Abbi fede.

Bepix (Giuseppe de G… on December 23, 2008

Interessante questione: personalmente, il ragionamento di Sergio mi ha convinto. Peraltro, se alla foce abbiamo vari rami dello stesso fiume: Po della Gnocca; Po della Pila; Po di Levante; Po di Tolle; etc. non vedo perché alla sorgente non si possa avere il Po di Maira con lunghezza totale di 691 Km fino al delta, alla foce di Tolle. Saluti, Bepix

Sergio Bagna on December 23, 2008

Risposta a tamburo battente, Bepix! E proposta intelligente e condivisibile!

Quello che non capisco è perché ci si ostini a considerare solo il ramo di Crissolo ignorandone altri più lunghi come quello della Val Varaita e ancora di più quello della Val Maira. Tu riesci a capirlo? Non è una questione di portata, perché qui si parla di lunghezza, e, comunque, ti assicuro per esperienza diretta che il Maurin d'estate ha acqua, e come!

Ciao, Sergio

Bepix (Giuseppe de G… on December 23, 2008

Evidentemente il ramo di Crissolo ha una portata maggiore di quello della Val Maira, pertanto, quest'ultimo viene considerato affluente. E' la portata (oltre la lunghezza) che fa la differenza fra due corsi d'acqua,quello che ha la portata maggiore viene considerato il ramo principale, l'altro, suo affluente (almeno se mi ricordo bene). Normalmente, il corso d'acqua che ha la maggior lunghezza, insieme con maggior portata, lo rendono principale rispetto agli altri, che vengono considerati affluenti di destra o di sinistra. Il Maira secondo i tuoi calcoli è lungo 110 Km, mentre il Po di Crissolo solo 71 Km; se il ramo di Maira avesse una portata maggiore di quello di Crissolo, dovrebbe essere considerato ramo principale, e quindi, il Po (di Maira) avrebbe effettivamente la lunghezza di 691 Km. Bisogna verificare esattamente quale è l'effettiva portata del Maira. Per come sono state considerate le cose fino ad ora, dovrebbe essere inferiore, ma non è detto! Caro Sergio, hai sollevato una bella questione! (vespaio)? Saluti, Bepix

Sergio Bagna on December 24, 2008

Il tuo è un ottimo contributo, Bepix. Peraltro, non è risolutivo al 100%, in quanto i geografi sembra siano andati un po' a ruota libera.

In America, il Mississippi riceve come affluente il Missouri, più lungo. Il fiume risultante viene chiamato Mississippi ma ai fini della lunghezza viene considerata quella del Missouri (come mi sembra logico).

In Austria, a Lienz confluiscono da sx l'Isel, più lungo ed estrememente più ricco d'acqua, e da dx la Drava. La risultante è chiamata Drava. I km considerati sono quelli della Drava. Quelli eccedenti (Isel meno Drava) anche qui si perdono.

Alla Drava stessa, peraltro, sono stati sottratti dalla reale lunghezza i km che scendono da Val di Sesto, M.C.Comelico, V. Fiscalina, Sassovecchio e Campodidentro assumendone come sorgente una convenzionale, similmente a Maira, Po ed altri.

Rimane il fatto che esiste, in Italia, con buona pace dei geografi, un corso d'acqua più lungo dei 652 km attribuiti al Po. Chiamiamolo Po, Mamapo, Po di Maira o di Maurin o come vogliamo, ma il più lungo è quello.

Ciao e grazie, Sergio

Giors Cinquantasette on December 24, 2008

Carissimi scusate se mi aggiungo all'interessante discussione!

Sicuramente dal punto mio di vista sono daccordo nel considerare Maira come parte integrante del Po!

Non solo perchè allungerebbe il Po notevolmente, e, cercando bene, mangari a 700 Km ci arriva, ma anche e sopprattutto perchè finalmente potrei dire di essere nato sopra e non sotto il Po!

L'unico problema potrebbe essere legato al fatto che essendo caratterizzato da un regime torrentizio di tipo alpino con magre fortissime (di qui il nome!) in estate e piene primaverili venga considerato un torrente più che un fiume|

un caro saluto e tanti Auguri a Sergio e agli altri amici di Panoramio vi lasci perchè devo andare a prebarare una bagna per il bollito di Natale, un buon bagnetto verde!

Giors Cinquantasette on December 24, 2008

Vorrei aggiungere che chi volesse maggiori informazioni sul torrente Maira, almeno così viene considerato in provincia Granda, può trovarle qui!

Ps: Io, nato a Savigliano, sono molto legato al Maira sulle cui rive da bambino ho passato bellissimi momenti, magari pescando con le mani o andando a cercare sassi!

Un consiglio a chi non li conosce di andare a fare cisita a queste località meravigliose!

ancora un ringraziamento a Sergio che ha sollevato l'argomento!

Bepix (Giuseppe de G… on December 24, 2008

Grazie Giorgio dell'indicazione! Lo studio del Bacino del Maira, pubblicato dalla Provincia di Cuneo, è molto interessante, se pur da me visto... a volo d'uccello. Da un molto sommario giudizio, si evince che la portata del Maira è modesta, e nei periodi estivi ha lunghi tratti in secca. Forse è per questo che i geografi ufficiali non lo hanno preso in considerazione come ramo sorgivo del Po, ma solo come affluente di dx. Tu che sei nato a Savigliano puoi farci lume più preciso su come stanno le cose. Personalmente, mi ripeto, non vedo alcunché di scandaloso se anche il tratto del Maira fosse considerato facente parte del Po; così come nel delta ci sono vari rami del Po, di differente lunghezza e portata, in egual modo, come sorgenti, si potrebbe considerare oltre il Po di Crissolo, anche quello del [Po]di Maira, quest'ultimo, se ho ben compreso, in alcuni tratti, nel periodo estivo, è in secca, ma ricompare più a valle, forse a seguito di risorgive e fenomeni carsici; tanto che il suo contributo di acqua lo versa al ramo di Crissolo. Spero di non avervi tediato, e se ho detto "fesserie" perdonatemi! Un abbraccio a Sergio e Giors. Bepix

Sergio Bagna on December 24, 2008

Che curioso, è un argomento che interessa solo quelli che cominciano per G (Gravina, Giulio, Giacomiche, Giuseppe dG e Giors).

Giors, non riesco ad aprire il link! Ti dirò qualcosa quando avrò potuto leggere lo studio che, invece, Bepix ha visto, sia pure a volo d'uccello. Intanto ti dico che in Val Maira ci ho fatto il militare, e posti come Infernetto, Rocca Provenzale, Oronaye, Cascate Stroppia, Gardetta, Chambeyron ecc. ecc. li conosco bene, e mi hanno tanto affascinato che più volte ci sono ritornato per brevi vacanze di tipo escursionistico. E' una valle bellissima, ha rocce che assomigliano parecchio a quelle delle Dolomiti con meno frequentazione e meno punti d'appoggio. Non ci sono impianti.

Bepix, forse il motivo della mancata presa in considerazione ufficiale dei famosi chilometri va ravvisato proprio nel regime torrentizio della Maira o Macra (= magra). Ma non mi fermo qui: mi piacerebbe trovare qualcosa di ufficiale in merito. Sicuramente lo cercherò, o lo chiederò.

Buon Natale e grazie per la pazienza!

Sergio

MarioTs on June 24, 2012

interessante .. perciò arriviamo a 691!! ))) ancor un "po è becchiamo il .. Volga!! )))

Sergio Bagna on June 25, 2012

Forse ancora un "po" e arriviamo a 700! La Wikipedia dice che la Maira è lunga 120 km, a fronte dei 110 che ho misurato artigianalmente come si vede dalla "foto".

Si avvicina al Volga? Allora chiamiamolo POV ! ;))

♥ Kama ♥ on August 26, 2012

Ho letto con interesse tutta la cronistoria legata a questa immagine, non ero a conoscenza che il grande fiume potesse essere anche più lungo di quanto dichiarato nei libri di geografia. Ho sbirciato un po' anch'io e mi trovi perfettamente d'accordo con la tua supposizione. Grande ricerca - by ♥ Kama ♥

« Previous12Next »

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

This photo is currently not mapped.

Suggest location

Photo details

  • Uploaded on December 3, 2008
  • © All Rights Reserved
    by Sergio Bagna

Groups