Impianto eolico di Monte Galletto: generatori monopala Riva Calzoni

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (4)

Claudio Pedrazzi on May 1, 2007

L'impianto, costituito da 10 generatori eolici monopala da 350 kW nominali, progettati e costruiti dalla società Riva Calzoni di Bologna (oggi non più esistente), è stato inaugurato il 23 novembre 1998, e rappresenta fino ad oggi (2007) l'unico impianto eolico nella regione Emilia-Romagna. Le macchine monopala sono ormai un pezzo della storia dello sviluppo della tecnologia eolica, e anche se contrastate da molti, non si puo' loro negare una strana inquietante bellezza. Ad oggi nel mondo non vengono piu' costruiti generatori monopala, ma all'epoca della loro progettazione (alla quale ho avuto il piacere di contribuire, in minima parte), si trattava di una idea tecnologicamente ancora valida, una "filiera" che la Riva Calzoni ha esplorato e che continua a funzionare da quasi dieci anni!

Carlo Pelagalli on November 29, 2007

E' vero. Mi piace "documentare" i luoghi che conosco. Apprezzo e condivido moltissimo la tua idea dell' "immagine digitale del nostro pianeta che stiamo creando". Per esempio, i generatori monopala che tu hai documentato (e che sono anche frutto del tuo lavoro, da quanto leggo!) sono sempre stati oggetto della mia curiosità visto proprio che questi sono visibilissimi dal paese natale di mio padre (Burzanella, fraz. di Camugnano). La mia famiglia è originaria di questi luoghi (come si evince da questa) che ora frequento purtroppo raramente.

Claudio Pedrazzi on November 29, 2007

Il succo tecnologico dell'idea del monopala è questo: 1) le pale costano una considerevole percentuale del costo della macchina 2) un monopala ideale, se ben progettato aerodinamicamente, perde solo il 12% del rendimento rispetto ad un tripala ideale (in sostanza deve spazzare l'area circolare piu' in fretta) 3) se il risparmio complessivo dovuto al numero minore di pale (una contro tre) e' maggiore di questa perdita, riportato al costo dell'energia prodotta, in teoria conviene!

in pratica sono macchine meccanicamente molto complesse e con problemi di fatica e di avviamento (e' intuibile che e' molto piu' difficile metterle in moto rispetto ad un tripala). A parte questo non "piacciono" esteticamente, qualcuno dice che danno un senso di "instabilita'".

Se vuoi saperne di piu' potrei continuare :-)

Carlo Pelagalli on November 30, 2007

Grazie 1000 :-) Chiarissimo. Interessante. Forse ho esagerato un po' dicendo che quelle pale sono visibilissime da Burzanella di Camugnano ... in realtà si vedono bene sopra il filo dell'orizzonte (che coincide con la cresta del monte), con 10/10 di vista e guardando grosso modo verso est in direzione di Lagaro. ;-) Ho dato una occhiata ad altre foto che hai fatto nell'ambito dell'"eolico", che evidentemente rappresenta una parte importante della tua vita professionale ... Complimenti!

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on May 1, 2007
  • © All Rights Reserved
    by Claudio Pedrazzi
    • Camera: Canon PowerShot A710 IS
    • Taken on 2007/05/01 11:30:51
    • Exposure: 0.001s (1/1250)
    • Focal Length: 13.16mm
    • F/Stop: f/4.000
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups