SANTUARIO DI SAN ROMEDIO - Monastero Fortificato

Selected for Google Maps and Google Earth

Il santuario di San Romedio è dedicato alla figura di San Romedio. Di origini antichissime, è situato su un ripido sperone di roccia, nello splendido scenario naturale della Val di Non, nel territorio comunale di Coredo.

Il santuario è costituito da cinque chiese costruite nell’arco di circa cinquecento anni fra il 1000 e il 1536. Le cinque chiese sono state costruite a ridosso di una ripida parete di roccia, unite tra loro dai 130 gradini di una spettacolare scalinata. E’ visitato annualmente da circa 200.000 pellegrini, ed è custodito da due frati dell'Ordine di San Francesco d'Assisi.

Romedio visse tra il IV e il V secolo, erede di una ricca famiglia bavarese, signore di un castello nei pressi di Innsbruck e proprietario di saline nella valle dell’Inn. Dopo un pellegrinaggio a Roma, donò tutti i suoi beni alla chiesa, ritirandosi in eremitaggio nella Val di Non, in alcune grotte esistenti ancora oggi nei pressi del santuario.

*Lo seguirono due compagni, Abramo e Davide. Un giorno, dovendo recarsi a Trento per far visita a Vigilio, il vescovo della città, chiese a Davide di sellargli il cavallo: il discepolo tornò con la notizia che un orso aveva sbranato il cavallo, ma Romedio non si scompose e gli ordinò di sellare l’orso, che docilmente si lasciò mettere la sella, conducendo Romedio fino a Trento. Quest’episodio è ricordato da una statua lignea posta accanto ad un arco trionfale all’ingresso del Santuario.

*Per oltre 500 anni la roccia che ospitava il santuario antico rimase nuda, con una scalinata scoperta e qualche edicola ora scomparsa. In basso si trovavano le stalle, i rifugi per i pellegrini e l'abitazione del custode.

La chiesa originaria intitolata a San Romedio sorse attorno al 1000 sulla tomba del Santo, con le pietre portate fin lassù dagli antichi pellegrini. Il culto a san Romedio venne riconosciuto ufficialmente dalla Chiesa nel 1300 e la devozione al Santo si incrementò molto nel XV secolo, quando il santuario venne affollato da molti pellegrini che portavano ex voto.

Nel 1489 fu iniziata la costruzione della seconda chiesa dedicata a San Giorgio, poi nel 1514 fu costruita la chiesa di San Michele e nel 1536 la chiesa maggiore di San Romedio. Per ultima fu eretta nel 1918 la chiesa dell’Addolorata, in segno di ringraziamento alla Vergine per la quiete ritrovata dopo la tragedia della Prima guerra mondiale. Della stessa epoca (XVI secolo) è anche il campanile, sempre in stile gotico-clesiano.

*Nel 1700 il santuario si vestì a festa, accompagnando il visitatore pellegrino fino alla soglia della tomba del santo eremita Romedio. Vengono ricostruiti ex novo gli edifici al piano terra adibiti all'accoglienza dei pellegrini, alle stalle ed ai fienili. Le chiese vengono abbracciate con la costruzione dell'"appartamento dei Conti" e del ballatoio (1725), della sacrestia e della biblioteca in alto. La seconda parte della scalinata viene coperta e poi animata con le edicole dei misteri della passione di Cristo. Sopra la cappella di San Giorgio si innalzano due stanze di abitazione; infine viene eretto l'arco d'ingresso al luogo sacro (1770).

*Nel corso del XX secolo si sono aggiunti, oltre alla cappella dell'Addolorata, il parcheggio con l'edicola di San Romedio (1907) ed il recinto per gli orsi (1990). Ad oggi gli esemplari di orso bruni qui presenti, sono stati trasferiti presso il Parco faunistico di Spormaggiore.

Show more
Show less
Save Cancel Want to use bold, italic, links?

Comments (18)

odeveld on November 12, 2010

Hello Passator Cortese PH,

A very beautiful place and a nice picture!! I LIKE!!

Regards, Odeveld

Passator Cortese PH on November 12, 2010

odeveld, the place is really beautiful! Thank you very much for the comment and the Like! Regards, Francesco.

Yves Faucon on September 25, 2011

Belle réalisation. J'aime. Amicalement. Yves.

Passator Cortese PH on September 26, 2011

kaouyana, many thanks for the pleasant comment and Like!

Amicalement, Francesco.

Dr.Azzouqa on March 28, 2012

Beautiful place.

Excellent shot.

LIKE.

Best wishes from Jordan.

Mustafa

Passator Cortese PH on March 29, 2012

Dr.Azzouqa, many thanks for the beautiful comment and Like!

Best wishes from Italy, Francesco.

Mimmi Cassola! on April 28, 2012

Bellissima foto, che mi ricorda l'Engadina, in Svizzera, nel Cantone dei Grigioni. Bravo, Passator Cortese PH! Ti ho dato un LIKE.

Mimmi Cassola

Passator Cortese PH on May 2, 2012

Mimmi Cassola, molte grazie per la visita, il gradito commento e Like!

Saluti, Francesco.

Søren Terp on January 20, 2013

Remarkable place - like and YS!

Ivan Logvinov on January 22, 2013

Marvelous ancient castle!
Like!
Warm greetings from Russia!
Ivan.

Passator Cortese PH on January 22, 2013

terp16, thank you very much for the appreciated comment and Like + YS!

Greetings from Italy, Francesco.

Passator Cortese PH on January 22, 2013

Ivan, many thanks for the beautiful comment and Like!

Best regards from Italy, Francesco.

Nenad Obradovic on March 3, 2013

Beautiful picture L+F

Passator Cortese PH on April 6, 2013

Nenad, sorry for the delay! Thank you very much for the pleasant comment and Like + Fav!

Greetings from Italy, Francesco.

Chinappi on February 3, 2014

I LIKE this photo.

See you soon… Best regards from Grasse, in France.

Bernard.

Passator Cortese PH on February 27, 2014

Bernard, many thanks for the pleasant comment and Like!

Best regards from Italy, Francesco.

Klaus Richter on April 29, 2014

A beautiful place very well captured!
❤♥ FAV 4 + LIKE 11
Best wishes from Cologne, Klaus

Passator Cortese PH on June 23, 2014

Klaus, thank you very much for the appreciated comment and Like + Fav!

Best regards from Italy, Francesco.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on April 11, 2009
  • © All Rights Reserved
    by Passator Cortese PH

Groups