Silica Glass - Un tesoro tra le mani - Egitto

Not selected for Google Earth or Google Maps after a second review [?]

Comments (15)

oliviero masseroli on June 13, 2009

Uno tra i primi a dare notizia dell'esistenza del " Silica Glass " fu l'inglese P.A..Clayton. Durante una missione di esplorazione geografica del Gran Mare di Sabbia, scoprì , il 29 dicembre 1932, alcuni pezzi di questo vetro naturale, da lui chiamato "Silica Glass". Organizzò, successivamente, un'altra spedizione alla quale prese parte anche L.J. Spenser curatore della sezione mineralogica del British Museum di Londra. Spenser ritenne di elencare questo particolare e raro materiale tra le pietre preziose; alcuni pezzi, portati in Inghilterra, furono tagliati e sono ancor oggi esposti, insieme a esemplari grezzi, nel Geological Museum di Londra. A seguito di queste spedizioni alcuni giornali inglesi parlarono del mistero che avvolgeva il "Silica glass" chiedendosi se queste "gemme" del deserto provenissero da un altro pianeta.. All'epoca, infatti, furono in molti a ritenere che "il "silica glass" fosse giunto sulla terra dallo spazio.

Per saperne di piu.......

Edoardo Eggel on June 14, 2009

Sì... lo sapevo pure io di questa storia riguardo la loro provenienza. Alcuni dicono che siano dei piccoli meteoriti facilmente rintracciabili in questo mare di sabbia ma ciò non spiega perché si trovino in questa zona "assai" circoscritta. La spiegazione più plausibile invece è che tutti siano frammenti di un unica meteorite o cometa frammentatasi al contatto con l'atmosfera o addirittura che l'impatto di un corpo celeste abbia fuso la sabbia facendola diventare vetro.

Edoardo Eggel on June 14, 2009

Oupps... scusa Oliviero, solo ora ho letto il link "Per saperne di più..." che hai allegato al tuo messaggio :)))

Antonio Campagnola on June 14, 2009

Bell'esemplare, ne hai fatto dono a tua moglie?

Aima Sarao Antonio

Carlo I. on June 14, 2009

Wonderful!

GiamesPhoto (Giacomo… on June 14, 2009

Ma queste rocce vetrose si trovano così, "per terra", o è necessario scavare?

laughingmackerel on June 14, 2009

an interesting find my friend..

Marco Vanzo on June 14, 2009

Quante cose da imparare, da scoprire.

Un mondo lontano, che con i tuoi lavori ci fai conoscere ed apprezzare.

Un complimentone, marco

Michele Fini on June 15, 2009

Ci viene un anellone....

Sandro & Cristina on June 15, 2009

Grazie anche per mostrarci e metterci al corrente di tante cose a noi sconoscute, come dire che Panoramio è molto utile, e ne siamo convinti.

Ciao Oli, Sandro & Cristina

effeelle on June 16, 2009

Interessantissimo!! E quindi la vetrificazione della silice della sabbia potrebbe essere dovuta la calore bestiale di un meteorite o è il meteorite siliceo che si è frantumato????

Lalla

©Luigi Petrazzoli on June 17, 2009

Interssante informazione. Grazie Oliviero. Ciao. luigi

Chocolat13 on June 18, 2009

Sì, proprio interessante e pensa che prima ancora di leggere e mentre osservavo la foto mi dicevo.... questa foto qui mi ricorda la kryptonite :-) usata da Lex Luthor nel film Superman e chissà che il regista di quel film o meglio che ha scritto la storia non abbia proprio preso spunto dal Silica Glass.... Ciao! Rosa

Fernand Metzger on November 20, 2009

grazzie per la foto e le explicationes.Molto bello

der_HifiFreaK on December 20, 2009

Ein fantastisches Bild ist dir da gelungen ....

ICH meine das ist S P I T Z E

Beste Grüße , Peter

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo taken in Qesm Al Wahat Ad Dakhlah, New Valley Governorate, Egypt

Photo details

  • Uploaded on June 13, 2009
  • © All Rights Reserved
    by oliviero masseroli

Groups