Lago del Vajont

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (11)

Silena Lambertini on August 18, 2009

Una bella foto per un triste ricordo. Lasi

Claudio Tedesco on August 18, 2009

Hai proprio ragione Lasi

©Luciano.F. on August 18, 2009

Non fosse per il triste ricordo,sarebbe anche un bel posto.

Valerij on August 18, 2009

Splendidly. Wonderful work. The colour gamut of photo very pleased work. I vote

Armando De Bortol on August 18, 2009

Ringrazio per la gentilissima visita

La.Si

Claudio

Luciano

Kati

Valerchic

Ciao, da Armando

juncujuncu on August 18, 2009

un bellissimo paesaggio...

Braggion Andrea on August 18, 2009

proprio bello...pensare che tragedia c'è stata quì...

THIAGO DAMBROS on September 4, 2009

ma che tragedia è accaduta in questo posto?

THIAGO DAMBROS on September 4, 2009

Ho fatto una piccola ricerca, e mi sono spaventato perché qui ci sono grandi idroelettriche, ed un disastro come questo è terribile! http://www.panoramio.com/photo/285545

La sera del 9 ottobre 1963 una frana di oltre 260 milioni di metri cubi, con un fronte superiore di due chilometri, una larghezza di almeno 500 metri ed una altezza di circa 250, precipitò nel lago con una velocità stimata intorno ai 100 Km/h. La forza della massa franata creò due ondate che si abbatterono una verso monte, che sbattendo casualmente lungo le sponde del lago e deviata dai costoni di roccia distrusse la borgate di Fraseign, Spesse, Pineda, Prada, Marzana e S. Martino, asportando le solide costruzioni di pietra squadrata fino alle fondazioni, mentre l’altra si diresse verso Longarone. Questa superò lo sbarramento artificiale innalzandosi sopra di esso fino a lambire le case più basse del paese di Casso, situato 240 m sopra la diga; si incanalò quindi nella stretta gola del Vajont, acquistando sempre maggior velocità ed energia e all’uscita della gola, la massa d’acqua alta 70 metri e con una velocità di circa 96 km/ora, si riversò nella valle del Piave radendo al suolo il paese di Longarone ed alcuni villaggi vicini. L’acqua non risparmiò nulla e il giorno dopo il paesaggio si presentava completamente bianco, vuoto, privato di tutto, e negli occhi della gente traspariva solo la disperazione.

。✿*゚rosbif & lallis゚… on January 22, 2010

veramente complimenti!!!!!!a dir poco stupenda!bello soprattutto il contrasto tra colori.. e poi che dire, sono stata in questi luoghi e nonostante la tragedia avvenuta, questa foto ne esalta davvero la bellezza!

Armando De Bortol on January 24, 2010

Ti ringrazio rosbif..., ho avuto fortuna a trovare una giornata limpida ed al contempo con qualche nuvola a decorare il cielo. Un carissimo saluto

Armando

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on August 17, 2009
  • Attribution-No Derivative Works
    by Armando De Bortol
    • Camera: Canon EOS 50D
    • Taken on 2009/08/17 16:20:50
    • Exposure: 0.004s (1/250)
    • Focal Length: 10.00mm
    • F/Stop: f/8.000
    • ISO Speed: ISO100

Groups