L'importante è che la proiezione del baricentro cada all'interno della base (NH Hoteles - Nuovo quartiere fieristico di Milano-Rho)

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (24)

« Previous12Next »
©Luigi Petrazzoli on September 30, 2009

Vedo con piacere che la pensiamo nello stesso modo, Giancarlo, ed aggiungerei, che non per caso il "Grattacielo Pirelli" è indicato nel Manuale di prevenzioni incendi dell'Ing. Corbo (il libro che fa sostanzialmente testo per tutti i costruttori) proprio come modello ideale. Le rampe scale poste alle due estremità della costruzione offrono la massima via di fuga, anche direttamente verso l'esterno, mentre invece si preferisce costruire i vani scala, con maggior pericolo, proprio al centro dell'edificio, inaccessibile dall'esterno. Ciao. luigi

Tino Gianbattista Co… on September 30, 2009

Buonasera sig, Luigi Petrazzoli,

Lei qui ricorda l'Ing Corbo con il quale ho studiato e lavorato esattamente nella prev. Incendi.

La soluzione di quelle scale sono ancora oggi un esempio per tutti nel Mondo.

Bisogna però leggere le volontà del Committente Ing. Pirelli per rendersi conto cosa si intende quale punto di riferimento in un contesto urbano al quale è anche affidato nel tempo il nome della Famiglia Pirelli.

Ma da allora per la fortuna dei Milanesi tante strutture sono state realizzate, alcune ricostruite altre solo restaurate, altre migliorate nella funzionalità.

Linee. metropolitane, raccordi ferroviari, raccordi stradali, ponti, città satelliti, monumenti, un'isola pedonale che si espande.

Contando anche su Eventi quali Italia 90 per esempio ed altri per i quali grazie a fondi appositi si pone mano alla Città nella sua valenza di riferimento in Europa e nel mondo...

E qui ringrazio la sig. Ilda Gravina per aver postato un immagine di buon taglio offrendo a tutti quello che è un punto di riferimento, ma non ne condivido la critica per partito preso... da parte di alcuni pur nel rispetto di ogni opinione. Personalmente nei campi che dividevano Pero dalla Città ci ho giocato ho visto sparire le vecchie Cascine, scavare le cave, mentre il montestella cresceva dei materiali di risulta delal ricostruzione, Pero veniva inglobato e destituito delal sua realtà agricola mortificandolo ad un qualcosa di industriale, in seguito a pattumiera fino a quando si è iniziato a dare a Pero altre strutture le prime dedicate allo Sport ed all ricreazione oggi finalmente in qualcosa che la inserisce nel contesto espositivo mondiale. E se questo è poco... Notre Dame sta li da un po' non ha finito la sua funzione ma ha anche accettato di dividere la sua bellezza con il progresso e l'arte che spesso anticipa il progresso stesso offrendo l'idea di una evoluzione creativa in continuo fermento. Qualcuno vorrebbe che tutto questo si fermasse per un semplice gusto personale... sarebbe una follia.

Paola65 on September 30, 2009

Buonasera Luigi e Giancarlo il grattacielo Pirelli di Gio Ponti era considerato l’incarnazione del nuovo spirito per le sue linee geometriche nette, la sua trasparenza e l’uso di nuove tecnologie e materiali. Comee dimenticare le immagini che Michelangelo Antonioni inserì nei titoli di testa del film La notte? Eppure subì parecchie critiche ma era ed è un simbolo di Milano, bello e imponente.

Giancarlo la riqualificazione della zona è tuttora in atto, come saprà la nuova fiera sorge sull'area ora bonificata della raffineria, oltre ai padiglioni fieristici, sicuramante da visitare per l'originalità nella progettazione, vi è anche un ampio spazio dedicato all'acqua che, come Leonardo ci ha insegnato, per Milano è un'importante rivalutazione.

Grazie Tino lei ha compreso il mio pensiero e grazie ancora Ilda per lo spazio e per la foto che è davvero BELLA

Antonio Cignini on September 30, 2009

Qui la musica cambia: non è certo Vivaldi, ma per me ha il suo fascino anche qualche dissonanza novecentesca o postmoderna. a.c.

« Previous12Next »

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on September 27, 2009
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: Panasonic DMC-TZ5
    • Taken on 2009/09/26 18:22:28
    • Exposure: 0.006s (1/160)
    • Focal Length: 30.50mm
    • F/Stop: f/4.800
    • ISO Speed: ISO160
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups