Carretto usato dal Curato d'Ars (San Giovanni Maria Vianney) - Ars - Francia

Not selected for Google Earth or Google Maps [?]

Comments (9)

Ilda Casati on November 3, 2009

Nato alla vigilia della Rivoluzione, Giovanni Maria Vianney ricevette clandestinamente la prima comunione in un granaio. Nella Francia delle chiese spogliate Giovanni Maria Vianney fu mandato in un villaggio dove, a detta del suo vescovo, a Dio si pensava ben poco. Eppure, quel paese di 230 anime fu come travolto da un turbine di decine di migliaia di pellegrini l'anno. Si mettevano in coda, aspettando, dall'una di notte. Non era stato un seminarista brillante. Ma era un uomo di Dio; e la gente non chiedeva altro. Bastava. Era, davvero, la sola ricchezza che cercavano in lui. Nella campagna profonda dell'Ain dell'Ottocento, con i suoi abitanti contadini che la domenica malvolentieri sospendono la mietitura per andare a messa, il piccolo don Jean-Marie, con la tonaca rammendata e il grande cappellaccio nero in testa a ripararsi dalla pioggia o dal sole, è un prete generoso e severo, spaventato dal pericolo di perdita delle anime dei suoi parrocchiani. Dopo pochi anni dal suo arrivo ad Ars, la gente, dapprima indifferente al suo rigorismo morale, cominciò ad accorgersi di quel sacerdote che faceva sempre digiuni e penitenze, e dava ai poveri anche le sue scarpe. (Da un articolo di Bruno Simonetto del luglio 2009)

patano on November 3, 2009

Una bella immagine...per una lunga storia di fede !

Brava Ilda ! Ciao, Paolo.

©Luigi Petrazzoli on November 3, 2009

Ilda, ho conosciuto la storia di questo sacerdote quando, venti anni fa, Marco ha giocato a basket nella squadra che porta il suo nome, presso l'oratorio della parrocchia del Curato d'Ars al Giambellino. Visse e morì nell'estrema indigenza ma con grande ricchezza nel cuore: pur senza arrivare ai suoi "eccessi", un esempio raramente seguito. Ciao. luigi

Ilda Casati on November 3, 2009

Cari Paolo e Luigi io ho conosciuto la storia di questo sacerdote solo durante la visita ad Ars. Prima per me era solo uno dei tanti nomi fra i santi. E non vi nascondo che quanto ho sentito e visto mi ha colpito. Inoltre sono contenta di mostrare ora (casualmente) questa serie poiché leggo da Wikipedia: " L'Anno Sacerdotale è uno speciale anno giubilare indetto dalla Chiesa Cattolica dal 19 giugno 2009 al 19 giugno 2010, in occasione dei 150 anni dalla morte di San Giovanni Battista Maria Vianney, già patrono dei parroci." Anch'io Luigi penso sia un esempio raramente seguito. Un po' di parroci come lui basterebbero per convertire migliaia di coscienze, anche le più refrattarie. Andrò a vedere la chiesa dove giocava Marco. Grazie ad entrambi. Ilda

GIANCARLO TICOZZI on November 6, 2009

Ho letto i precedenti commenti dai quali mi sono ritornate in mente le nozioni sul Curato che mi aveva detto Lucilla (che non so mai come... faccia!!) ma che io poi mi dimentico presto. Chissà cosa avrà visto (anche lui) questo... carretto che mi ricorda quello che aveva mio papà quand'ero bambino e che ci attaccava il cavallo. Ciao Ilda, Gian

Ilda Casati on November 7, 2009

Hai dei ricordi fantastici Gian. Potresti scrivere un libro sulle tue memorie. Sapori dei tempi che furono. Anche la mia nonna mi raccontava cose simili della vita in cascina. Ciao, Ilda.

Nadia Kushnir on November 7, 2009

Very interesting photos!

Bedri Akçay on December 28, 2009

Very nice photo, Bedri / Turkey

Ilda Casati on December 31, 2009

Nadia and Bedri I thank you and wish you a happy New Year. Ilda

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on November 3, 2009
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: OLYMPUS IMAGING CORP. X600,D630,FE5500
    • Taken on 2008/06/30 09:31:30
    • Exposure: 0.086s
    • Focal Length: 5.80mm
    • F/Stop: f/2.800
    • ISO Speed: ISO200
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups