Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Ricordi ferroviari a bosco Ficuzza - galleria dei Gargioli

Ficuzza, un treno nel bosco

La linea Palermo-Corleone-San Carlo è stata la prima linea a scartamento ridotto (950 mm) ad essere costruita in Sicilia. Nacque dalla necessità di realizzare un sistema di collegamento tra l’interno, privo di una qualsiasi rete viaria, e la costa. Le rotte navali costituivano infatti l’unica via possibile di comunicazione e commercio sia con gli altri centri dell’Isola che con il resto del mondo. Una ferrovia, ancor piccola, costituiva un formidabile mezzo, a quel tempo, per la commercializzazione delle risorse produttive agricole ma anche minerarie. Fu inaugurata il 20 dicembre 1886 ed è rimasta in esercizio fino al 1 febbraio 1959. Il treno per Corleone e San Carlo partiva dalla Stazione di Palermo Sant'Erasmo, dismessa dal 1953. La trazione era affidata a locomotive a vapore, con velocità massima, leggasi, 30 km/h e raggio di curvatura appena 60 metri. Suggestivo è il percorso all’interno del Bosco Ficuzza, nel tratto tra le stazioni di Godrano e Ficuzza. Il tracciato è percorribile dal bivio Cozzo Quattro Finaite, in prossimità della cappella S. Barbara, fino alla stazione di Ficuzza. In un fitto querceto si incontra subito la galleria dei Gargioli, che da sola riesce a dare il senso delle dimensioni di quel treno: oggi consentirebbe appena il passaggio di una autovettura. Il tracciato, ovviamente pianeggiante, ma meno ovviamente a volte anche tortuoso, si snoda alternando il fitto verde del bosco con suggestive vedute, prima sul bacino dello Scanzano, poi sulla Rocca Busambra con ai piedi il villaggio di Ficuzza e l’antica stazione. Facenti parte del bosco sono i poderosi muri di contenimento, un lungo viadotto, i resti di un casello, i cippi chilometrici, i cartelli ferroviari e la vasca del ‘rifornitore’, destinata ad approvvigionare di acqua le motrici a vapore. In leggero declivio si giunge infine alla vecchia stazione di Ficuzza, oggi agriturismo, da cui una rampa a gradoni collega al villaggio.


Ficuzza, a train in the wood

Railway line Palermo-Corleone-San Carlo was the first narrow gauge line (950 mm) to be built in Sicily. Arose from the need to make a connection between the interior, without any road network, and the coast. Shipping routes were in fact the only possible way of communication and commerce and with the other centers of the island and with the rest of the world. At that time, a railroad, even still small, was a powerful medium for the marketing of agricultural and mining productive resources. It opened on 20 December 1886 and remained in operation until 1 February 1959. The train to Corleone and San Carlo left from Palermo station, Sant'Erasmo, disused since 1953. Traction was carried out by steam locomotives, with maximum speed 30 km/h and curvature radius of only 60 meters. The path through Ficuzza Wood is enchanting, above all the stretch between the stations and Godrano Ficuzza. The track is praticable by crossroads Cozzo Quattro Finaite, near Saint Barbara chapel, to the Ficuzza station. A dense oak forest is in the middle of Gargioli gallery, which alone can give meaning of the train size: today it would just allow the passage of a car. The track, flat but, at times, tortuous, alternate the thick green forest with fabulous views, first on the dock of Scanzano, then on the Rocca Busambra, with at its feet Ficuzza village and the old railway station. The massive walls of containment are part of the forest as a long viaduct, as the remains of a toll rail, as the kilometers milestones, as the railway cartels and as the 'supplier' tank, used to fill with water the steam engines. Finally and slightly sloping, we come to the old Ficuzza station, that today is a farmhouse; the latter is connected to the village from a ramp with steps.

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on November 9, 2009
  • © All Rights Reserved
    by Mimmo Valenti
    • Camera: NIKON D200
    • Taken on 2009/11/08 13:25:49
    • Exposure: 0.250s (1/4)
    • Focal Length: 16.00mm
    • F/Stop: f/9.000
    • ISO Speed: ISO100