Abbazia di San Pietro al Monte (Civate - LC)

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (13)

Ilda Casati on November 16, 2009

Il monastero di San Pietro al Monte, a partire dal IX secolo con l’avvento di Lotario e degli abati franchi, aveva indubbiamente sostituito le funzioni di controllo militare, politico, economico ed amministrativo sino allora svolto dall’autorità laica. Dal punto di vista economico, senza dubbio il monastero aveva aumentato ed ingrandito i suoi possedimenti anche lontani dal territorio del monastero stesso, a partire dai laghi di Annone e Pusiano e dall’acquisizione dei beni e del monastero di Alberga. Altro momento di importanza per Civate fu nella lotta della pataria attorno al 1090, quando Arnolfo III, vescovo di Milano dovette rifugiarsi nell’abbazia di Civate. Qui rimase per un certo periodo, prima del perdono papale e del suo riconoscimento ufficiale anche da Roma. Il 1097 è anno della sua morte e sepoltura proprio nell’abbazia sulla montagna. (Testo di ricerca)

©Luigi Petrazzoli on November 16, 2009

E chi se l'immaginava, Ilda una simile imponente costruzione con secoli e secoli di storia civile e religiosa alle spalle! Grazie per avercela mostrata nel modo migliore e con la solita accuratezza delle note.

Michele Cassani on November 17, 2009

Grazie per le info e di nuovo brava per la serie!

M.

patano on November 17, 2009

Un ulivo provvidenziale ! Anche per il messaggio che porta ! Bello scatto Ilda ! Ciao, Paolo.

Ilda Casati on November 17, 2009

Luigi carissimo, sono io che ringrazio te. Mi hai dedicato diverso tempo soffermandoti su foto e commenti. Le notizie sono piuttosto incomplete. Infatti ci sono 13 secoli di mutazioni, distruzioni e abbandoni. Ma non ho voluto appesantire ulteriormente. Ero stata qui nel '73 (o '74) con un gruppo cristiano di studenti e da allora ho sempre desiderato ritornarvi. Ce n'è voluta!

Michele dal momento che ti piace leggere le info te ne aggiungo una: nel 1798 Napoleone soppresse il monastero e mise all’asta i beni (terre, possedimenti).

Paolo questa immagine è piuttosto ripetitiva. Ma l'ho scelta appunto per la presenza dell'ulivo e ti ringrazio per ciò che tu vi hai riconosciuto.

Un carissimo saluto, Ilda.

effeelle on November 19, 2009

Repetita iuvant, Ilda....ogni scatto aggiunge qualcosa e toglie la possibilità che qualcosa sia sfiggito......

Per me è il più "catturante" della serie!

Lalla

Ilda Casati on November 19, 2009

Grazie Lalla. Tra le mie gite brianzole dell'ultima estate, ce n'è una che mi ha fatto pensare a te. E' tutto un percorso geologico illustrato con tabelloni che descrivono la vita dei massi (erratici e non) accanto agli stessi. L'ho trovato molto interessante e penso sia utilissimo per gli insegnanti. Mi sembra però che le uscite didattiche non siano più tanto permesse da parte delle istituzioni scolastiche, ohimé (spero di sbagliarmi). Grazie e a presto. Ilda

effeelle on November 20, 2009

Ilda,le uscite didattiche sono permesse, ultrapermesse!....io ormai ho gettato la spugna sulle uscite di più giorni, perchè non ce la faccio più a fare il guardiano notturno di bande scalmanate equindi a fare tre giorni diservizio senza soste! Ai tempi, ho portato i ragazzi su per i sentieri glaciologici del Parco dello Stelvio ( aggrappata alla guida che mi somministrava grappa all'arnica per sostenermi.... ),sul delta del Po e nelle Valli di Argenta( aggrappata alla guida che mi indicava dove guardare nel birdwatching e dove non mettere i piedi....),sul Carso e alla Grotta Gigante ( non c'era la guida: malissimo! ). Ora porto i ragazzi all'Acquario di Genova, Museo dell'Antartide e Sfera Biologica: solo 12 ore di full immersion perchè la guida sono io( e una settimana in rianimazione.....dopo )!

Ciao! Lalla

Giovanni-Casadio on November 21, 2009

Grazie Ilda x le belle località della Lombardia che ci hai fatto conoscere tramite i tuoi meravigliosi scatti e le tue spiegazioni,ciao.

Giovanni

Ilda Casati on November 23, 2009

Grazie a te Giovanni per il tempo che hai dedicato alle mie pagine. Sono lombarda, eppure conosco pochissimo la mia regione. Un motivo in più per andare a spasso! Un caro saluto, Ilda.

sonjabgd on November 23, 2009

Nice composition and good photo Ilda ,Greetings,Sonja

Caterina Soverini on November 25, 2009

Complimenti Ilda per questa serie!! Sono delle bellissime foto!! Questa mi piace in modo particolare, forse lo sai che le chiese sono uno dei miei soggetti preferiti.... ciao Caterina

Ilda Casati on November 25, 2009

Non sapevo che tu amassi le immagini delle chiese. Lo terrò presente Caterina e guarderò con maggiore interesse anche le tue che, se dettate dalla passione, saranno sicuramente molto accurate. Grazie per le belle parole. Ciao, Ilda.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on November 16, 2009
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: Panasonic DMC-TZ5
    • Taken on 2009/07/06 15:31:48
    • Exposure: 0.002s (1/640)
    • Focal Length: 7.60mm
    • F/Stop: f/4.100
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups