Presepe "francescano" in terracotta di Luigi Venturini - Chiesa del Santuario di Greccio (RI)

Unmapped photos are not selected for Google Earth or Google Maps

Comments (10)

Ilda Casati on December 26, 2009

Rievocazione del primo presepio di Greccio: correva l'anno 1223 quando San Francesco d'Assisi scelse l'umile paese montano di Greccio, affacciato sulla vasta conca reatina, per rievocare la nascita del Salvatore. La somiglianza dei luoghi con quanto il Santo aveva visto in Palestina lo portò a realizzare un evento che ancora oggi segna la storia di questa terra. L'intento del Santo poverello era quello di far capire ad un popolo rozzo e lontano dagli insegnamenti cristiani, l'evento misterioso della nascita di Gesù. Greccio, luogo "ricco di povertà", ebbe il privilegio di vedere la realizzazione del Primo Presepio Vivente con l'attiva partecipazione di Giovanni Velita, amico devoto del Santo, Signore di Greccio e, del popolo tutto che corse alle grida degli araldi inviati dal Santo ad annunciare l'evento che ha elevato Greccio a punto di riferimento della Cristianità. Le pagine che il Celano dedica a questa straordinaria notte di Natale del 1223 rimangono le più affascinanti di tutta la letteratura francescana: “E giunge il giorno della letizia, il tempo dell’esultanza! Per l’occasione sono qui convocati molti frati da varie parti; uomini e donne arrivano festanti dai casolari della regione, portando ciascuno secondo le sue possibilità, ceri e fiaccole per illuminare quella notte, nella quale s’accese splendida nel cielo la Stella che illuminò tutti i giorni e i tempi. Arriva alla fine Francesco: vede che tutto è predisposto secondo il suo desiderio, ed è raggiante di letizia. Ora si accomoda la greppia, vi si pone il fieno e si introducono il bue e l’asinello. In quella scena commovente risplende la semplicità evangelica, si loda la povertà, si raccomanda l’umiltà. Greccio è divenuto come una nuova Betlemme. Questa notte è chiara come pieno giorno e dolce agli uomini e agli animali! La gente accorre e si allieta di un gaudio mai assaporato prima, davanti al nuovo mistero. La selva risuona di voci e le rupi imponenti echeggiano i cori festosi. I frati cantano scelte lodi al Signore, e la notte sembra tutta un sussulto di gioia.” (Testo di ricerca)

Silena Lambertini on December 28, 2009

Ilda, grazie di avere pubblicato questa foto. Io adoro i presepi, ne ho una collezione, i miei amici sapendo che prediligo le natività quando vanno in viaggio mi portano in dono piccoli presepi da tutto il mondo. Ho organizzato per anni, (faceva parte del mio lavoro), una rassegna di presepi nella Sala Consiliare del mio Comune, che ha avuto e continua ora, anche se io oramai sono in pensione, ad avere un grande successo, con grandi consensi da parte della Cittadinanza. Abbiamo avuto vari riconoscimenti dalla Diocesi di Bologna per questa rassegna unica nel suo genere. Vado molto fiera di questa iniziativa. Questa foto ne rappresenta uno bellissimo. Interessanti anche le note storiche. Ciao tanti cari auguri di buon anno. Sile

milos manera on December 28, 2009

Grazie Ilda* per la foto ed il relativo commento. In mezzo a tanti splendidi panorami spero che questo presepe non cessi mai di essere parte del nostro paesaggio interiore. milos

Chocolat13 on December 30, 2009

E' splendido Ilda!! Grazie e un augurio grande! Ciao, Rosa

Giovanni-Casadio on December 30, 2009

Bello il presepe,bellissima la foto,e grazie x le note storiche,complimenti.

Giovanni

Ilda Casati on December 31, 2009

Silena ti porgo sinceramente tutti i miei complimenti per la tua ideazione presso il Comune. Sei assai creativa ed anche le tue immagini palesano l'estro che c'è in te. Mi fa piacere che ciò che è iniziato grazie a te abbia tuttora un prosieguo. Qualcosa della tua presenza è rimasto in quel luogo che ti ha visto impegnata per anni (almeno, così suppongo). Amare l'arte dei presepi è una virtù nobile e soprattutto è un rimando a non dimenticare l'Evento che ha cambiato la storia.

Milos bellissime parole le tue. Il tuo augurio è anche il mio, per tutti gli uomini del mondo.

Grazie anche a voi Rosa e Giovanni. Abbiate una lieta notte di San Silvestro e, se potete, guardate la Luna verso le 20/21. Eclissi parziale stasera! La seconda luna piena del mese, cioé BLUE MOON. Ottimo spettacolo per chiudere le pagine di questo anno. Vi abbraccio tutti. Ilda

Marco Vanzo on December 31, 2009

Ciao cara Ilda !

Possa il Signore continuare a concedervi serenità ed armonia ... Buon inizio Anno!

Ilda Casati on December 31, 2009

Caro Marco le tue belle parole mi commuovono. E sono le stesse che rivolgo a te ed ai tuoi cari, con tutto il cuore. Buon Anno! Ti abbraccio, Ilda.

enima lahcene on January 4, 2010

Trés belles photos Bonne Année 2010

Ilda Casati on January 6, 2010

Grazie Lahcene. Buon anno anche a te! Ciao, Ilda.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

This photo is currently not mapped.

Suggest location

Photo details

  • Uploaded on December 26, 2009
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: Panasonic DMC-TZ5
    • Taken on 2009/10/11 09:49:33
    • Exposure: 0.100s (1/10)
    • Focal Length: 4.70mm
    • F/Stop: f/3.300
    • ISO Speed: ISO400
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups