Antico romitaggio - Santuario del Presepe Greccio (RI)

Unmapped photos are not selected for Google Earth or Google Maps

Comments (13)

Ilda Casati on January 1, 2010

La cella di San Francesco conserva la roccia sulla quale egli dormiva, un documento prezioso della fedeltà assoluta per "Madonna Povertà".

© Luciano .F. on January 2, 2010

Grazie Ilda per queste testimonianze di fede.ciao Luciano

Ilda Casati on January 2, 2010

Grazie a te Luciano per averle condivise. Sono luoghi di preghiera, ma anche molto interessanti dal punto di vista artistico e storico. Un abbraccio, Ilda.

Daniela Brocca on January 2, 2010

Molto interessante, Ilda. Anche se non sono religiosa mi piacciono i luighi storici e trovo questo uno dei più importanti in Italia. Prima o poi mi piacerebbe visitarlo. Ciao, Dany

Giovanni-Casadio on January 5, 2010

Una cella umile,e un luogo di preghiera,complimenti Ilda

Giovanni

Ilda Casati on January 6, 2010

Grazie Daniela e Giovanni. Vi auguro di recarvi un giorno in questo luogo. Non andrete via senza un arricchimento ulteriore. Ciao, Ilda.

Nicola e Pina Hong K… on January 8, 2010

Ilda grazie.

Non abbiamo risposto subito perché eravamo impegnati a posizionare sul mappamondo un' altra bandierina!! Siamo appena tornati. Abbiamo fatto un viaggio fantastico ed un mini GAP ad Hong Kong con Mauro e Ornella.

Ci auguriamo che tu abbia trascorso un sereno Natale e ti rinnoviamo i nostri auguri per un nuovo anno che realizzi tutti i tuoi desideri.

Nicola e Pina.

Mimmi Cassola on January 11, 2010

Sono queste le cose che mi piacciono, Ilda. Ho visto le foto di Luigi sul restauro degli affreschi di Viboldone. Povera me, che colori sgargianti! Spero soltanto che li abbia forzati lui, e gli ho chiesto di dirmi se sì, e allora sarei contenta. Intanto congratulazioni alla nonna... Come si chiama il nipotino? Dagli un bacino delicato da parte mia.

Mimmi

Giancarlo Ticozzi on January 12, 2010

Un'immagine Ilda carissima che alla vista non dice... nulla (scusa per questa frase che non vuol essere un dispregio all'immagine) ma che parla solo al cuore, perchè da tale luogo è... "impossibile" uscirne senza un qualcosa. Dico questo in riferimento anche ad alcuni luoghi visitati di recente nella terra di Gesù e dove "qualcuno" (senza fare nomi) è ritornato a casa con un bagaglio interiore superiore a quello già molto fornito di quelli che se lo erano portati da casa. Un caro saluto, Gian

Ilda Casati on January 12, 2010

Grazie cari Nicola e Pina. Verrò a gustarmi il vostro viaggio ad Hong Kong.

Mimmi cara, Luigi ti risponderà sicuramente (fra qualche giorno perché ora è via). L'interno dell'Abbazia è buio, come ben sai anche tu. Non si può usare il flash, quindi un ritocco fotografico si rende necessario al fine di esaltare un po' i colori. Difficilmente le figure si potrebbero altrimenti distinguere. Tutto sta a decidere quale sia lo scopo di una propria pubblicazione. In uno dei suoi commenti su quella serie ha scritto: "l'elaborazione che ho fatto su questa foto ha alterato un po' i colori, rendendo molto più scuro il colore di fondo. Ma era mia intenzione rendere maggiormente leggibili le immagini rappresentate e quindi l'aumento del contrasto è stato inevitabile." Giancarlo (commento dopo il tuo) era pure con noi quel giorno a Viboldone. Guarda le sue foto!

Il mio nipotino si chiama Giovanni Carlo (è nato il giorno di San Carlo Borromeo). E' tutto un amore! Gli ho dato il tuo bacino delicato ... e ti contraccambia!

Giancarlo è una gioia rileggerti, dopo tanti giorni! Nel tuo commento hai espresso proprio ciò che ho sentito pure io interiormente, e ti ringrazio molto. Un carissimo saluto, Ilda.

Nicola e Pina Hong K… on January 12, 2010

Auguri neo-nonna! Ti invidiamo. Un bacio a Giovanni Carlo anche da Pina e Nicola.

Aldo Larosa on January 26, 2010

Che bella immagine! Peccato che abbiano "contaminato" il luogo pavimentandolo. Cara Ilda, leggendo i commenti che precedono ho appreso che sei diventata nonna: congratulazioni anche ai genitori e un bacetto al piccolo Giovanni Carlo. Aldo e Maria Teresa

Ilda Casati on January 26, 2010

Grazie cari Nicola, Pina, Aldo e Maria Teresa. Essere nonna è una gioia indescrivibile. Bisogna provarlo! Il bimbo cresce, anche fin troppo. Già sorride e sembra voglia partecipare alle conversazioni. Vi abbraccio di cuore, Ilda.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

This photo is currently not mapped.

Suggest location

Photo details

  • Uploaded on January 1, 2010
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: Panasonic DMC-TZ5
    • Taken on 2009/10/11 09:34:06
    • Exposure: 0.033s (1/30)
    • Focal Length: 4.70mm
    • F/Stop: f/3.300
    • ISO Speed: ISO125
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • Flash fired

Groups