Rifugio Velo della Madonna con San Martino e il Lagorai sullo sfondo, salendo verso Cima Stanga.

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (36)

« Previous12Next »
Minka Tsoneva (Mimip… on February 20, 2010

Ciao Gastone!

Ma stai guardando festivallo di San Remo? INCREDIBILE!!!!! Ma mi chiedo dove e la democrazia in questo paese... non mi rispondi.. e solo ultima cavolata...

Ciao, Mimi

Gastone “GAST1” Sega… on February 20, 2010

Many thanks dear Remek for your kind visit.

I agree with you dear Fábiánffy Dolomiti are fantastic.

Come non amare queste favolose montagne, vero Mirco? grazie per la visita.

No Mimi, non sto guardando Sanremo, tutto sommato mi interessa poco. Perché cosa sta succedendo?

Buona domenica.

Gastone.

Minka Tsoneva (Mimip… on February 20, 2010

Accendi TV e vedi, hanno lascito canzoni piu scarsi. Ormai questo e San Remo piu scarso di tutti. E speciale una canzona tra questi tre che sono ancora in gara.. se anche i musicisti hanno butato e sciaciato suoi libri misicali ti puoi immaginare... ci sono interessi molto piu grandi di noi sfortunamente..

Sergio Bagna No View… on February 21, 2010

Mi hai risvegliato struggenti ricordi, Gastone! Ci ho dormito nel 1985, quando era nuovo, arrivando dal Cant del Gal via Sentiero del Cacciatore e ho proseguito per il Mulaz via Velo, Cima Val di Roda, passo di Ball, Rosetta (tappa) e sentiero delle Farangole. Indimenticabile! :-(

Ho trovato un rifugio eccezionale, lindo, lustro, poca gente, pace immensa, panorama dominante, vicino al cielo! Sono cose che non si possono dimenticare!

乾龍 on February 21, 2010

Very beautiful scenery

From Taiwan best wishes 乾龍

Massimiliano Esposit… on February 21, 2010

un'altra foto degna di nota....

Gastone “GAST1” Sega… on February 22, 2010

Visto Mimi e risposto sul mio parere, Ciao.

Sergio mi fa piacere risvegliare in te splendidi ricordi. Hai fatto veramente una traversata notevole, da Sud a Nord. Sono tutte vie che conosco e che in parte sono piuttosto impegnative, quindi sei grande. Il rifugio è ancora lindo e si mangia pure bene. Il gestore è una fonte di sapere incredibile.

Dear 乾龍 (Mikitatsu), thank you for the visit , Greetings to Taiwan

Grazie Massimiliano per l'apprezzamento

Antonio sono molto onorato per il tuo simpatico commento.

Ciao a tutti e grazie,

Gastone

Sergio Bagna No View… on February 22, 2010

Se qualcuno è interessato, io personalmente, nella traversata di cui parlavasi, ho trovato impegnativi questi passaggi:

1 – Sentiero del Cacciatore: salendo si deve attraversare a zig-zag un prato ripidissimo.

2 – Stesso sentiero: la fascia di rocce verso la cima (meglio se si è alti).

3 – Sentiero Nico Gusella: la discesa dalla forcella Stephen verso il Passo di Ball (rocce liscie e inclinate, neve; quando l'ho percorso non c'era la fune e mi ha fatto sicurezza uno che aveva la corda).

4 – Sentiero delle Farangole: si attraversa in discesa un prato ripidissimo alto sulla Val di Gares (se si scivola si va fino in fondo).

5 – Stesso sentiero: la traversata dell'alto e ghiacciato Passo della Farangole (forse adesso c'è una fune metallica).

Prendete il tutto con beneficio d'inventario perché parlo del luglio 1985.

Ciao, Gastone!

Gastone “GAST1” Sega… on February 22, 2010

Come fai Sergio a ricordare tutto così minuziosamente? Mi sa che tu tieni un diario.

A meno che non trovi percorsi estremamente impegnativi io dopo poco tempo aver fatto un sentiero non ricordo più niente. Del fatto che ricordo poco ho l'attenuante che il grosso delle escursioni che ho fatto sulle Pale risalgono tra fine anni 80 e inizi anni 90 :)

Dovrò premunirmi anch'io di scrivere il report delle uscite in montagna (cosa che non ho mai fatto ahimé).

Cmq, Sergio grazie per questa ottima descrizione che penso possa essere utile per chi dovesse leggere e fosse interessato a fare questi sentieri.

Ciao.

Gastone.

Sergio Bagna No View… on February 22, 2010

Io l'ho fatto nel 1985, Gastone, e non ho mai tenuto diari o resoconti. Le cose belle che mi hanno colpito, o mi hanno emozionato, sono rimaste impresse nella mia mente in modo (quasi) indelebile. Ecco perché ricordo così bene quella traversata, che ti potrei descrivere ettometro per ettometro. Le cose brutte riesco a rimuoverle, se nessuno mi ci ritira dentro. Ma sto dicendo cose che non interessano a nessuno. Sarà meglio che me ne vada a dormire.

Ciao, buonanotte! Sergio

Gastone “GAST1” Sega… on February 24, 2010

Ciao Sergio, il diario lo tieni quindi impresso nella mente, hai quindi una memoria ferrea.

Io purtroppo non ci riesco, addirittura non ricordo nemmeno i nomi dei rifugi. La mia mente non è così elastica :)))

Riguardo le Pale, concordo con te, sono emozionanti.

Ti saluto,

Gastone

><((((º> methysmena… on March 2, 2010

A very beautiful view and photo!

Ciao, Nelly

j... on March 4, 2010

ale sympatyczny widok , już bym chciała tam być JOla pozdrowienia z Polski ciau

Gastone “GAST1” Sega… on March 4, 2010

Dear Nelly, I love Dolomiti and I try to walk there every time when possible.

I am happy that you like this image.

Cheers.

Gastone.

Gastone “GAST1” Sega… on March 4, 2010

Jola tego miejsca nie jest daleko od Polska. Okazja, aby przyjść do odwiedzenia tego miejsca.

I hope my Polish is good :)))

Cheers,

Gastone

Takimirimo on July 19, 2011

Wonderful view! L.

« Previous12Next »

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on January 31, 2010
  • © All Rights Reserved
    by Gastone “GAST1” Sega…
    • Camera: NIKON CORPORATION NIKON D60
    • Taken on 2009/08/11 13:56:53
    • Exposure: 0.004s (1/250)
    • Focal Length: 18.00mm
    • F/Stop: f/8.000
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups