Barletta: Castello, Normanno, Svevo, Angioino, Aragonese, Spagnolo. Cosi come si presenta oggi i lavori ultimi sono stati fatti eseguire da RE Carlo V. I due bastioni a punta di lancia. Il mare qualche secolo fa arrivava fin sotto le mura di cinta. Archivio-wwwprolocobarletta.it.

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (2)

ginovitrani on June 20, 2010

Ditelo anche voi che questo Castello di Barletta e tra i migliori al- MONDO-

ginovitrani on June 26, 2010

Con l’arrivo degli Spagnoli che occuparono il regno aragonese nel 1504 (pace di Lione) iniziano prima i lavori di fortificazione delle mura, la costruzione di bastioni come il Paraticchio e di torrioni come quello di S. Lucia (1507-1514); quindi la costruzione della V cinta urbica estesa al quartiere di S. Giacomo (1514-1519). L’imperatore Carlo V otterrà il castello di Barletta nel 1529, con la pace di Cambrais, ma darà inizio ai lavori di adattamento della fortezza ai nuovi canoni costruttivi del tempo a partire dal 1532, lavori che si protrarranno per circa 66 anni; divisi in tre periodi: 1532-1537; 1555-1559; 1578-1598. Ma procediamo con ordine. Sotto gli Spagnoli il castello subisce una profonda trasformazione, compiuta facendo ricorso alle tecniche costruttive delle fortificazioni dell'epoca, che dovevano essere preparate a rispondere non più ad attacchi con armi consuete come la spada o la lancia ma all'uso della polvere da sparo, dunque ai cannoni. La logica costruttiva cinquecentesca voleva castelli non più elevati in altezza, con torri d'avvistamento difficili da scalare, ma opere edificatorie poderose e solide in vista di potenziali attacchi, circondate da ampie aree pianeggianti per un miglior controllo nemico da terra. Carlo V, ottenuto il castello in seguito alla Pace di Cambrai (1529), mette in atto un intervento di inglobamento murario. delle vecchie strutture angioine e l'abbattimento di tutte quelle parti che non ottemperavano l'idea di grandiosità e simmetria. I lavori per mano di Carlo V, sotto la maestranza dell'architetto militare Evangelista Menga, si protraggono dal 1532 al 1537 e saranno proseguiti dai suoi successori fino al 1598. Il castello di Barletta assumerà così l'attuale aspetto morfologico: una struttura di forma quadrangolare, con quattro bastioni pentagonali agli spigoli, una dotazione di cannoni pronti alla difesa e un fossato che permetteva il distacco dalla terra ferma su tre lati, mentre sul lato nord l'affaccio sul mare garantiva una difesa inamovibile. Tuttavia il castello, rinnovato e adattato a fortezza dagli spagnoli, non sarà mai utilizzato per fini militari, a causa dello spostamento degli interessi dal Mar Mediterraneo verso il Nord e il Sud America.

www.prolocobarletta.it

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

WorldItalyPuglia

Photo taken in Giardini Fratelli Cervi, 76121 Barletta BT, Italy

Photo details

  • Uploaded on June 20, 2010
  • © All Rights Reserved
    by ginovitrani
    • Camera: Canon PowerShot S80
    • Taken on 2010/06/05 15:58:09
    • Exposure: 0.002s (1/500)
    • Focal Length: 5.80mm
    • F/Stop: f/4.000
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups