Visso: view

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (16)

Giuliano Mangani on June 27, 2010

Già 907 anni prima di Roma si hanno notizie di un villaggio chiamato Vicus Elacensis alla confluenza dei fiumi Ussita e Nera. Nel 576 Visso passò sotto il ducato di Spoleto per via dei Longobardi che intorno al 575 avevano occupato quelle zone.

Nella prima decade del 1200 le popolazioni che abitavano sulle montagna vissane scesero a valle probabilmente per comodità di commercio, dando vita ad un centro indicato con il nome di Visse. In seguito Visso venne affidata ai Da Varano, duchi di Camerino, che la tennero ad intermittenza fin quando i papi non la affidarono definitivamente a dei cardinali.

La mancanza di spazi coltivabili in un terreno così montuoso spinse da sempre i vissani a spostarsi su territori distanti dal centro, fu così che nacquero delle dispute con Camerino, Norcia, Montefortino, Montemonaco e Acquacanina (celebre la battaglia del 1522 - Battaglia del Pian Perduto - contro Norcia per accaparrarsi i terreni di Gualdo e del Pian Perduto).

Fin dall'inizio della sua costituzione, e finché non venne invaso dall'esercito napoleonico, il comune di Visso fu diviso in "guaite": Pieve: Guaita Plebis (il centro), Guaita Uxitae (Ussita), Guaita Montana (Castelsantangelo sul Nera), Guaita Villae (Villa Sant'Antonio), Guaita Pagese (Cupi, Macereto, Aschio). A presiedere il governo centrale di Visso vi erano i Priori, rappresentanti ognuno di una guaita.

Nel 1799 Napoleone Bonaparte assoggetto Visso prima al dipartimento del Clitunno e poi a quello del Trasimeno, accorpando al comune le frazioni di Saccovescio, Castelvecchio, Sant'Eutizio, Campi, Ancarano, Croce, Orvano, Fematre, Riofreddo, Chiusita, Mevale e Rasenna.

Nel 1822, dopo il congresso di Vienna (1815), Visso che era tornato sotto lo stato pontificio, ottene la nomina a "Città", per via dell'importanza che rivestiva nel territorio Umbro. Dopo la proclamazione del Regno d'Italia Visso venne staccata dall'Umbria e accorpata alla provincia di Macerata e nel 1985 passò dalla diocesi di Spoleto a quella di Camerino. Nel 1922 le frazioni di Castelsantangelo sul Nera e Ussita vennero elevate a sede comunale distaccate da Visso.

Marketa Losmanova on June 28, 2010

Very nice capture Giu.

Greetings Marketa.

SO BEAUTIFUL SMALL TOWN!

NICE PICTURE!

Andrey Shikhov + on June 28, 2010

:) parallels are nice!

simone.alboresi on June 28, 2010

Accipicchia! Dopo questo condensato di circa 3000 anni la foto va ammirata in sacro silenzio... Complimenti,

ciao, Simone

Giorgio Sari on June 29, 2010

Complimenti per la descrizione e bella foto,ciao Giorgio

Giuliano Mangani on June 30, 2010

Thanks a lot for nice comment to:

Giorgio Sari

simone.alboresi

Andrey Shikhov +

VLAD KRYLOV

Marketa.L best regards

Giu

vladanscekic- NO Vie… on July 8, 2010

Very beautiful street view! Nice place!

Greetings from Serbia, Vladan

liz98 on July 9, 2010

Great perspective! Beautiful view and photo! Like!

Ciao, Liz

Sandro & Cristina on July 9, 2010

Splendida descizione, per una splendida foto, complimenti Giu.

Un salutone, Sandro & Cristina

AntonioJVidaL on July 14, 2010

Wonderful capture...great shot!

Hugs, AntonioJVidal.

harzerjunge on July 26, 2010

briliant colours! great! well done!

Szulmann on August 3, 2010

Good picture. Like! Greetings from Hungary, Peter

LOSRRORRO on February 12, 2011

LINDISIMO.

CarolineSST on March 1, 2011

lovely :) like

rosellavalentini on March 17, 2012

Complimenti per la tua descrizione, vedo che hai "studiato". Il "mio" Visso ce l'ho nel sangue!! un abbraccio Rosella.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on June 27, 2010
  • © All Rights Reserved
    by Giuliano Mangani
    • Taken on 2010/06/26 12:49:12

Groups