Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Colori Autunnali Per Il Castello

Castello di Miramare

Isolato fra il mare ed il verde del suo parco, il Castello di Miramare sembra un castello fatato. Ed in un certo senso fatato lo è, ma la leggenda racconta che un tragico destino perseguita coloro che vi abitano.

Il castello venne completato nel 1860 dall'arciduca Massimiliano d'Asburgo per la sua giovane moglie, sposata tre anni prima (1857).

Il castello avrebbe dovuto essere il loro nido d'amore, isolato, felice e lontano dalla corte asburgica e dai suoi intrighi.

Vennero ingaggiati i migliori architetti e artigiani mobilieri per arredare i magnifici interni che ancor oggi possono essere visitati.

Venne piantato un parco (22 ettari) i cui alberi di origine subtropicale sono diventati grandissimi. I viali del parco, arricchiti di sculture e fontane, gareggiavano in bellezza con quelli di Versailles.

Purtroppo quattro anni dopo Massimiliano, coinvolto nel giro delle guerre Napoleoniche, finisce nel Messico diventandone Imperatore, carica che lo farà finire fucilato entro tre anni (1867).

Lo sfortunato monarca non aveva ancora 34 anni e si racconta che Carlotta, la giovane vedova, abbia perso la ragione.

Da questa triste storia è nata la leggenda della maledizione che graverebbe sul Castello di Miramare, si crede infatti che chi vi dimora perisca prematuramente di morte violenta in terra straniera.

Pare che, nella storia, la maledizione si sia fatalmente avverata... il Duca Amedeo d’Aosta che vi dimorò, morì prigioniero degli Inglesi.

Il generale tedesco Friedrich Rainer, che vi abitò durante l'ultima guerra fu fucilato dai partigiani.

C'e chi crede alla maledizione e chi no, ma ci credeva di sicuro quel generale americano che, durante il Governo Militare Alleato, preferì dormire in una tenda piantata nell’aiuola davanti al Castello.

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on October 20, 2010
  • Attribution-No Derivative Works
    by Mario Trieste
    • Camera: OLYMPUS CORPORATION X-3,C-60Z
    • Taken on 2010/10/16 12:05:54
    • Exposure: 0.002s (1/640)
    • Focal Length: 10.59mm
    • F/Stop: f/6.300
    • ISO Speed: ISO64
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash