Prayers in the wind - Tibet

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (58)

Stefano M.-No Views! on November 6, 2011

Ma un bastardo Umbro-Etrusco con influssi Amerindi non può essere considerato alla stregua di un Dorico o Padano con l'etichetta DOCG? (a parte che mi piacerebbe conoscere i tecnici dell'ente di controllo e certificazione :))) )

Se vogliamo proprio darci un'origine, sai benissimo che quella comune risale ad un gruppo di post-scimmie provenienti dal cuore dell'Africa: da lì in poi ci sono bastardi Etruschi, bastardi Celti, bastardi Dori, bastardi Umbri, bastardi Romani etc, tutte etnie figlie di incroci e migrazioni che si perdono nella notte dei tempi.

Azzerate le differenze genetiche, visto che condividiamo il 94% del nostro DNA con gli scimpanzè, resterebbero le differenze culturali: ora, mentre mi sento lontano (non diverso ne superiore, bada!) dalla cultura Giapponese, qualcuno mi deve spiegare quali sono gli aspetti della mia cultura che mi rendono diverso da un Celta, da un Veneto o da un Ligure, etnie estranee tra di loro come le altre citate prima, ma che condividono alla fine la nostra cultura (o incoltura, visti i tempi che corrono: mi vengono in mente esempi eclatanti... ma lasciamo perdere... ;)).

Per fare un esempio, io ho capito benissimo l'intento sottilmente provocatorio e subdolo della tua domanda, e tu sarai costretto ad ammirare la politesse della mia risposta... :))))

Come vedi, tra bastardi ci si intende sempre ;)

© Nikitas Diamadis on November 7, 2011

Stefano il provocatore sei tu, non ammettendo l'esistenza delle razze. Io sono un Dorico puro, tanto che mia nonna parlava il greco in dialetto dorico (questo è vero e te lo spiegherò appena ci rivedremo). La razza esiste, e di conseguenza esiste sia quella ... bassina, sia quella ... media e ovviamente quella SUPREMA che prima o poi dovrà dominare. Sei un miscredente ed eretico, come minimo. Senza alcun dubbio, la tua tesi te la sei difesa discretamente, anche se hai messo al posto di Adamo ed Eva due scimpanzé! Questa te la posso anche far passare, visto che credo alla libertà di culto. Tanto sarai tu ad arrostire nell'inferno, mica io! Comunque sia, ti preferisco come Etrusco. Mi piace l'idea(bastardo o no, questa è un'oppinione puramente personale e non posso batter ciglio)

Antonio Passaseo on November 7, 2011

Se mi saltasse in mente di vantare le mie origini achee (basate sulla desinenza del cognome), dovrei anche farmi carico del debito greco oltre che di quello italiano? In questo caso ci rinuncio. ;-)))))

Andrea Riberti on November 7, 2011

Buonasera, e chi se lo immaginava che un mio semplice intervento, tanti post orsono avrebbe messo in piedi tutto 'sto casino? E comunque, visto che parte della mia famiglia arriva dritta dai Lanzichenecchi, un'altra era al seguito dei soldati russi che al comando del Generale Aleksandr Vasil'evič Suvorov hanno preso a pedate nel didietro l'esercito napoleonico in fuga dalla Russia, però un altro braccio genealogico ha proprio a che fare con la Francia visto che arriva da Carcassonne e solo un 1/4 è originario delle terre ticinesi, un tempo però italiche, ancor prima romane e come già suggerii probabilmente impollinate da Annibale, allora che devo dire io? Basta con 'ste origini che non servono a nulla... tanto dall'Africa tutti arriviamo! Con gli scimpanzé condividiamo il 99% del patrimonio genetico e solo quel misero uno% fa la differenza. Ma le truppe nazionalleghistepopolari continuano a pensare che vi sia una razza superiore ignorando in malafede cosa ha già portato nella Storia l'idea di una razza eletta a detrimento degli altri. Di razza ce ne è una sola, quella umana. Basta. Ciao

grecik on November 7, 2011

Io ho origini slave, polacca mamma, polacco papà, polacchi nonni, bisnonni... però, però però... un mio vecchio antenato bisbisbisnonno polacco ha fatto corna alla mia mancata bisbisbisnonna polacca con un'ebrea (polacca ma pur sempre ebrea), a quanto risulta dai racconti sussurrati in famiglia, ed eccomi qua :) Un bellissimo mix di sangue slavo e quello del re Davide. 0Rh+ per esattezza, se a qualcuno servisse...

una vecchia donatrice ;)

Dottor Topy on November 7, 2011

Ragazzi !!! mi piacerebbe molto invitarvi tutti in maniera reale e non virtuale e tra una porchetta e un bicchiere di vino dei Castelli ripensare tutti insieme a quando eravamo scimmie e scorrazzavamo per la savana. Chiaramente anche la Ragazza sarebbe graditissima ospite !! Continuate pure,mi sembra di stare a leggere un piacevolossimo libro!! A presto ed un salutone a tutti!

Stefano M.-No Views! on November 7, 2011

Insomma, vi siete messi tutti insieme per togliermi il piacere della mia bastardaggine: perché, ovvio, se le razze non esistono, non esistono neanche i bastardi! Così rimango senza un'identità culturale certa... (Oh! non parlo romanesco adesso, sia ben chiaro! Certa sta per sicura, non per Celta!).

Mi rimarrebbe solo quella di miscredente ed eretico, ma qui il mio amico Niki sbaglia, non si può appartenere alle due categorie allo stesso tempo: o si è miscredenti (non si crede) o si è eretici (credenti in modo diverso).

Per me, potendo, e sapendo di avere il conforto morale del mio Presidente e Decano, scelgo quella del miscredente: mi ci trovo comodo, ci sguazzo, ed alla fine assomiglia un poco alla bastardaggine...

P.S. E senza voler adulare nessuno, come dice il nostro ospite, leggervi è un piacere ;)

Andrea Riberti on November 8, 2011

Io sono d'accordo con Max, è un bene che alcune nostre fotografie siano risorsa per uno scambio di idee. E' vero, a volte le discussioni sono un po' tirate per i capelli, ma ve ne sono invece di interessanti. Forse è così che si abbatte il pensiero unico e le posizioni reazionarie, facendo circolare le idee, cercando di mandare in giro - anche in dosi omeopatiche - sollecitazioni progressiste, ecologiste, sociali, generose. Anche bastarde, se vogliamo.

Io ad esempio me la prendo volentieri con chi lascia i mozziconi per terra e i resti dei picnic li seppellisce sotto la sabbia... Di solito un atteggiamento che va di pari passo con il sentirsi razza superiore, perché questo proprio non la capisco: i più patrioti, sono anche i meno ecologisti, vanno in giro con il loro SUV a smerdolare aria mefitica inquinando l'aria di tutti ma sono convinti di amare la Patria alla quale, invece, fanno un gran danno. E sarebbero superiori?

© Nikitas Diamadis on November 8, 2011

Si, è un vero piacere leggervi. Ciao doc. Grazie dell'ospitalità e per la porchetta, io ci stò. I dolci li porto io, e saranno ovviamente baklavà, l'unica cosa concreta che riesce a mettere insieme sullo stesso tavolo tutti i balcanici e i medio orientali e farli litigare solo per chi prenderà l'ultimo pezzo! (altro che UN!).

PS: di razza comunque ne conosco una, ed è quella Panoramia. Un abbraccio a tutti (anche a quelli bastardi.

Un Italien - NO VIEW… on November 9, 2011

???

Carlo Tosti Photo on November 13, 2011

.../---/...

Stefano M.-No Views! on November 14, 2011

..-.. | ... - .-. .- -. --- --..-- | ...- . .-. --- ..--..

Nick Todaro on February 29, 2012

Forse dire bastardi sarebbe troppo facile, il fatto sara' molto piu' complesso perche forse dimenticherete che dentro di noi ce una memoria subconscia di un passato e non tutti ne siamo consci di questa... Esempio, in questa pagina ce qualcuno diciamo di certe origini, preciso che io sono estraneo a quella cultura ma forse anche un po allergico, comunque conoscendo il "tipo" di cultura riconobbi certi modi anziche le vere ovvie origini!.. Questo cosa significherebbe, significherebbe che non e l'essere bastardi (il miscuglio) ma la memoria incancellabile di un passato che ci fa diversi. Sarebbe il tipo di cultura (modi di fare e pensare) nulla a che fare con il non essere puro sangue... Nel mio caso io sono di sangue blu vissuto brevemennte in un posto del far west (Sicilia) poi lasciai trovando quello giusto, quello di una mia precedente memoria! ;)

Nick Todaro on February 29, 2012

Una memoria ancoscia per i comuni mortali non per tutti, se non fosse cosi come facevo a saperlo?! :))

Dottor Topy on February 29, 2012

Ciao Ragazzi riprendiamo l'argomento? Dove eravamo rimasti? Forse sono troppo "materialista" e sicuramente influenzato dalla formazione scolastica e culturale,ma non potrebbe essere nei nostri geni e nel nostro DNA questa memoria ancestrale? Sicuramente l'ambiente e la società ci mettono poi del loro (anzi,molte volte anche in larga percentuale) per condizionare molte nostre posizioni e scelte ma infondo un passato comune potrebbe benissimo esserci ed è infondo quello che poi ci ha portati alla evoluzione della specie partendo da basi delle esperienze passate. Ma tra questo e le razze ed etnie ce ne passa!! A tutt'oggi io non riesco a capire come ci si possa distinguere in "etnie" ed a malapena tra religioni (sciiti?sunniti??ecc. chi sono??),in netto contrasto con una globalizzazione che volente o nolente incombe. Sui luoghi cosiddetti dell'anima in cui magari si va poi anche a vivere secondo me incombono tante di quelle variabili che farei fatica a definire

Nick Todaro on February 29, 2012

Dottor topy forse potrei chiederti se tu potresti rinunciare o denunciare la tua Italianita', anche in modo negativo?... IO lo dubiterei forse questo per il solo motivo di sentirti schiavo delle tue abbitudini e storia?!... ma poi ci sorprendiamo quando gl'ialtri non lo fanno come un sunnista o un shiita! ...sara' forse per sentirci superiori a loro?... Forse anche loro lo faranno per lo stesso motivo?... Comunque in molti casi siamo tutti condizionati dalla societa' in cui viviamo assieme alle nostre abbitudini anche se queste a volte potrebbero essere anche ristrettive e conformiste... Forse, forse potrei anche dire che l'Italia fa parte a questo tipo di cultura ma certo solo dal mio punto di vista! ;) Daltronde io Siciliano fui in un'altra vita ma di quello rimane poco, questo forse per aver lasciato il posto da molto giovane ma anche per aver abbracciato una cultura molto diversa che ho apprezzato fin dall'inizio, non dimenticando mai le mie origini anche se questo non avra' molta importanza nel mio caso perche sono libero.

Dottor Topy on February 29, 2012

Nick mi fai una bella domanda a cui non so risponderti. Sicuramente amo la storia del mio paese e nonostante tutto mi piace moltissimo ( a parte i nostri governanti) ma ho trovato un po' in giro nel mondo tante caratteristiche comuni,per cui non riuscirei a definire cosa è l'italianità e quindi a scegliere se rinunciare o meno alla mia cosiddetta "italianità".E quando mi riferivo a sunniti e sciiti non lo facevo certo per una questione di superiorità,quanto come esempio e di mia propria ignoranza nel capire come ci si possa ritenere diversi ( e magari pure ammazzarsi ) per problemi di religione

Nick Todaro on February 29, 2012

Facile quella delle religioni perche succedeva spesso nel passato in Europa e succede ancora in altri posti dove ce fanaticismo religioso... Le mie erano solo domande che mi ponevo sull sentirsi superiori. Per il resto direi che molte volte dipende dalle percezioni suggettive che proviamo ma anche dai posti che visitiamo riquardando i loro meriti. Certamente la parte del mediterraneo si assomigliera' molto in molti modi ma forse basarsi su quello darebbe risultati simili mentre forse in certi paesi nordici trovererai delle differenze alcune anche enormi diciamo per caso la Germania .... Comunque chiamialo amor propio il fatto di sentirsi un po schiavi alle propie origini perche questa restringe la nostra abilita di esprimere il negativo forse perche fa gran parte di noi e come dicevo prima si deve essere "liberi" o diciamo neutri per poterlo fare.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on November 1, 2010
  • © All Rights Reserved
    by Dottor Topy
    • Camera: PENTAX Corporation PENTAX *ist DS
    • Taken on 2007/05/29 00:46:30
    • Exposure: 0.002s (1/500)
    • Focal Length: 113.00mm
    • F/Stop: f/9.500
    • ISO Speed: ISO200
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups