Il Naviglio Martesana ed il suo autunno: ciclabile - Via Tofane - Milano

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (24)

« Previous12Next »
effeelle on November 13, 2010

Angelo, ma sei una miniera di conoscenze, esperienze e suggerimenti!!! Mi vado senz'altro a vedere il tuoi link/tags Martesana e Fuime Adda...sperando di poter realizzare almeno una parte del percorso che hai descritto!! Spero che anche Luigi legga....magari anche Giacomo....molti altri milanesi....

Super, super grazie!!!

Ciao! Lalla

©Luigi Petrazzoli on November 13, 2010

Ciao Angelo, molte grazie per le tue utili integrazioni. Parto dalle tue considerazioni finali, che condivido pienamente, in quanto ho già fatto una esperienza simile un paio di anni fa sul Naviglio Grande. Solo per fare in mountain bike da Morimondo (Naviglio di Bereguardo) a Turbigo, con breve deviazione sul Ticino a Castelletto e ritorno a Morimondo, per un totale di circa 40km, c'è voluta tutta la giornata. Il problema non è tanto la distanza che, se fatta di seguito non è proibitiva, ma la stanchezza si accumula ogni volta che si fanno magari due/trecento metri e ci si ferma di nuovo per fotografare o anche solo per guardare.

Poichè l'interesse fotografico non si limita al naviglio ma ville, cascine e ruderi sono tutti motivi di "sosta", la mia esperienza mi porta a ritenere che un percorso ciclofotografico non può superare i 20-25 chilometri, in linea o anche andata e ritorno perchè comunque viaggiando nei due sensi si scoprono sempre "soggetti" nuovi.

Ciao. luigi

Un caro saluto anche a Lalla che ha fornito l'occasione per questo "incontro".

ilnani on November 14, 2010

Tanto per iniziare un saluto a Luigi e soprattutto a Lalla (paziente padrona di casa che ci ospita). Luigi, quando esco in bi-ruote a pedali non di rado ?????(=eufemismo) percorro un centinaio di km e quindi il mezzo ed il tempo necessario alle foto ed alle uscite non possono conciliarsi, a parte alcune rare e di solito obbligate eccezioni in cui tempo e distanza sono assolutamente assoggettate alla fotografia. Quindi tendo a separare le due cose o ad usare la bici per “sopralluoghi” rapidi che mi permettono di selezionare le zone più interessanti in cui tornare. Martesana ed Adda poi sono veri e propri ricettacoli di occasioni per fermarsi a fotografare e/o... ammirare. Per cui io preferisco fare sessioni fotografiche da…bipede. Comunque, giusto per ampliare le possibilità di… vagabondaggio fotografico: a Trezzo d’Adda mi è capitato un paio di volte di noleggiare una MB proprio a ridosso del corso del fiume. Partendo da lì è decisamente più semplice suddividere il percorso (nel tratto dopo Cassano che per lo sterrato è decisamente il più “complesso” e faticoso da gestire). Di solito le biciclette erano noleggiabili, nei weekend e durante la bella stagione, da una soc. cooperativa che le rendeva disponibili nel parcheggio in fondo a Via Belvedere (ingrandisci la mappa di localizzazione di fianco a questa foto; spostandoti un poco a Sud e sulla sinistra troverai lo spiazzo, quello con tre filari di alberi nel mezzo). Se il servizio è ancora presente (l’ultima volta che ne ho approfittato risale a 4 o 5 anni fa) può essere utile per qualche uscita. Buona pedalata e un saluto a tutti - Angelo

effeelle on November 14, 2010

Chissà se riusciamo a farci un giro auto-ciclo-pedonale?? Adessso vado all'Adda.....

Ciao Luigi e Angelo!!

Lalla

« Previous12Next »

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on November 7, 2010
  • © All Rights Reserved
    by effeelle
    • Camera: SONY DSC-W300
    • Taken on 2010/10/30 15:19:51
    • Exposure: 0.010s (1/100)
    • Focal Length: 19.80mm
    • F/Stop: f/5.000
    • ISO Speed: ISO800
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups