Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Giosuè - Patriarca dell'Antico Testamento - Duomo di Milano - Abside esterno - Festa 1 settembre

San Giosuè Patriarca

1 settembre

XII sec. a.C.

Il giovane Giosuè fa il suo tirocinio al servizio di Mosè. Accumula esperienza e conoscenza, diventa un uomo pieno dello spirito di saggezza. Per questa sua sapienza e docilità merita di diventare il successore di Mosè, che guiderà il popolo nell’ingresso nella terra promessa. Il passaggio del Giordano più che un’azione bellica è una processione liturgica da lui guidata. Al centro dell’evento vi è l’Arca trasportata dai sacerdoti. Non appena essi toccano l’acqua, questa si divide per lasciar passare il popolo all’asciutto. Anche la conquista di Gerico viene presentata come un’azione liturgica di cui sono protagonisti i sacerdoti. Per sei giorni essi aprono il corteo intorno alle mura della città. Il settimo giorno compiono il giro per ben 7 volte, e al termine dell’ultimo, al suono delle trombe, le mura crollano. I due episodi sono accomunati da una premessa teologica: la conquista della terra è un dono di Dio, Giosuè ne è lo strumento. (Avvenire)

Etimologia: Dall'ebraico 'Jehoa-Schiuah' e significa 'il Signore salva'

Martirologio Romano: Commemorazione di san Giosuè, figlio di Nun servo del Signore, che, con l’imposizione delle mani da parte di Mosè, fu riempito dello spirito di sapienza e, dopo la sua morte di Mosè, condusse mirabilmente il popolo d’Israele lungo il corso del Giordano nella terra promessa. Tratto da www.santiebeati.it

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on February 3, 2011
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Claudio Bertolesi
    • Camera: Canon PowerShot S2 IS
    • Taken on 2007/01/15 12:48:35
    • Exposure: 0.005s (1/200)
    • Focal Length: 59.70mm
    • F/Stop: f/4.000
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash