Auschwitz - "Il lavoro rende liberi" - Polonia

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (16)

© Franco Truscello on May 19, 2008

Sai che mi vengono i brividi vedendo le tue immagini di Auschwitz e Birkenau? Grazie per averle condivise.

Ciao, Franco

Ilda Casati on May 19, 2008

Anche a me Franco, specie quando ero là. Ti assicuro che non ho avuto modo di sentirmi una "turista". Ho cercato di calarmi in quella cruda realtà, conscia di non poterne misurare il dolore. E quante domande sorgono poi dal cuore: come può l'uomo arrivare fino a questo punto? Spero che da parte dei responsabili si sia trattato più di pazzia che di ponderata scelta. E purtroppo la ferocia contro la dignità umana ancor oggi non è stata debellata. E' meno visibile perché centellinata qua e là per il mondo, ma non meno tragica solo per il fatto che non coinvolge masse sterminate contemporaneamente. Grazie per la tua sensibilità. Ilda

© Franco Truscello on May 20, 2008

Purtroppo non la penso come te Ilda, non credo che si sia trattato di pazzia collettiva, ma che si sia arrivati inevitabilmente a questa barbarie dopo un decennio di deriva razzista molto sottovalutata. Stiamo attenti, questa componente purtroppo esiste in fondo all'animo umano...

Baci, Franco

PS: sabato, tempo permettendo, abbiamo in programma un raduno del Gap proprio a Milano. Vieni anche tu?

Ilda Casati on May 20, 2008

Grazie caro Franco.

Ero a conoscenza del GAP, ma difficilmente interverrò. Ho un invito a pranzo ed un altro impegno nel pomeriggio. Ma attenderò con ansia i vostri "frutti". Vi auguro un bellissimo clima di amicizia e poi... con Luigi siete in ottime mani. Sarà sicuramente istruttivo ed interessante. Un caro saluto. Ilda

© Franco Truscello on May 21, 2008

Ciao Ilda, mi dispiace che tu non possa venire, era una buona occasione per incontrarci. Sei già prenotata per il prossimo Gap!

Un abbraccio, Franco

Bepix (Giuseppe de G… on January 31, 2009

In questi giorni di polemiche Negazioniste, è bene RICORDARE!!

Saluti, Bepix

Renato Pantini on January 15, 2010

Una scritta tristemente famosa, Ilda. Grazie, comunque, della tua testimonianza. Ciao, Renato.

Ilda Casati on January 16, 2010

Hai visto Renato? Sono riuscita a fotografarla prima che la rubassero! Ma credo che ora sia tornata al suo posto. In questo luogo tutto è una testimonianza, ogni mattone, ogni metro di filo spinato, ogni cumulo di oggetti originali (occhiali, taccuini, pettini, ecc.). E' inutile commentare. Ha già parlato la storia. Possiamo solo aggiungere: "mai più!". Mai più, caro Renato. Ilda

Renato Pantini on January 16, 2010

Ilda, forse chi la rubata ha visto la tua ottima foto e si è invogliato... :-) Condivido in pieno il tuo pensiero: MAI PIU! Ciao, Renato.

3ay on February 12, 2010

Best foto !....Eternal Memory to Victims of nazism!

Ilda Casati on February 12, 2010

A sad and everlasting memory. Thank you for your sensitivity 3ay. Ilda

Mimmi Cassola on March 8, 2010

Terribile la scritta all'ingresso del lager di Auschwitz. Ero molto giovane quando all'Angeli- cum di Milano vidi un film sulle torture nazi- ste. Ho letto tutti i libri che ho trovato su quest'argomento... ma ad Auschwitz non sono stata. Primo Levi soltanto seppe parlarne con una certa serenità, nonostante tutto. Ma molti anni dopo si gettò nella tromba delle scale dall'ultimo piano, mentre rientrava la moglie con la borsa della spesa, e la portinaia la bloccò con una scusa perché non vedesse quel- lo che era stato suo marito... Il veleno del lager l'aveva comunque ucciso... E c'è chi di- ce che è tutto falso, che i nazisti erano bra- vi ragazzi... E' vero, ne ho sentiti anch'io parlare così, e sono dovuta scappare per non spiaccicargli la faccia con un bel sasso... Avrà capito la lezione, il mondo? Temo di no.

Mimmi Cassola

Mimmi Cassola on March 9, 2010

Carissima Ilda I libri da mandarti sono qui. Ma dove devo spedirli? Non avevo pensato che non ho il tuo indirizzo. Potresti telefonarmelo? Grazie!

Mimmi

Ilda Casati on March 9, 2010

Condivido il tuo commento carissima Mimmi e ti ringrazio per quanto hai raccontato. Conosco Primo Levi, ma non sapevo come concluse la sua vita. La storia insegna sempre, in ciò che ha avuto di bene, ed anche di male. Occorre sapere ascoltare, mia cara Mimmi. Ti abbraccio. Ilda

Gianfranco Pala on August 23, 2011

Ciao Ilda, un poco di riflessione in questi giorni di ferie( per chi può farle ) la trovo doverosa. Ciao Gianfranco

Ilda Casati on August 23, 2011

Infatti Gianfranco sarebbe imperdonabile "dimenticare". Il maggior tempo libero durante le ferie è un'occasione favorevole alla riflessione. Ti ringrazio per la sensibilità che dimostri. Un caro saluto, Ilda.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo taken in Memorial and Museum Auschwitz-Birkenau, Więźniów Oświęcimia 20, 32-603 Oświęcim, Poland
Memorial and Museum Auschwitz-Birkenau

Photo details

  • Uploaded on September 23, 2007
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: OLYMPUS IMAGING CORP. X600,D630,FE5500
    • Taken on 2007/08/08 15:40:47
    • Exposure: 0.002s
    • Focal Length: 9.00mm
    • F/Stop: f/3.400
    • ISO Speed: ISO64
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups