Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

La Casa delle Perine, le Streghe della Val d'Aveto (Luglio 2011)

Come tutte le culture di matrice rurale, anche l'antica civiltà ligure (in questo caso avetana) è ricca di miti e leggende, a volte dall'aspetto assai fosco. In particolare, è rimasta viva fino almeno alla fine del XIX Secolo la credenza che nelle notti di bufera imperversasse una sorta di demone femminile, chiamato Sbraggiùra (l'Urlatrice), che si appollaiava sui tetti delle case gridando orrende maledizioni, portatrici di tremende sciagure per chi fosse così sfortunato da udire la voce del mostro... Un personaggio dunque particolarmente temuto, oggetto di oscure superstizioni paragonabili a quelle che in area celtica/irlandese circondano la figura altrettanto inquietante della Banshee, per molti versi simile alla Sbraggiùra.

Di natura del tutto diversa erano invece le Perine, che a metà del 1800 abitavano questa casa di La Villa. Si trattava di alcune donne, forse sorelle, che erano ritenute streghe dai compaesani, forse per la loro conoscenza delle proprietà curative delle erbe selvatiche che raccoglievano nei campi. La loro era una figura ambigua, non percepita come interamente positiva o negativa, e si ha addirittura notizia di alcune guarigioni miracolose (per lo più di bambini) avvenute proprio grazie alle loro "fatture" o "pozioni".

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on August 3, 2011
  • © All Rights Reserved
    by GiamesPhoto (Giacomo…
    • Camera: Canon EOS 450D
    • Taken on 2011/07/31 13:42:59
    • Exposure: 0.100s (1/10)
    • Focal Length: 11.00mm
    • F/Stop: f/8.000
    • ISO Speed: ISO200
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • Flash fired