# Lèvres # Labbra # Lips # Usta #

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (19)

Tom Sellek on December 29, 2011

Parigi è una fonte di ispirazione fotografica inimmaginabile Paolo.complimenti come sempre.

Ciao tom

Tom Sellek on December 29, 2011

Like Paolo

Riciao Tom

&ri.co on December 29, 2011

foto molto bella!!!! like

Dottor Topy on December 29, 2011

Come avrei voluto trascorrere la mia vita da pensionato a Parigi!!! Ma Monti me lo ha impedito!

christian caffin on December 29, 2011

Certainement un artiste qui a manqué de bisous dans sa jeunesse! ;) Amitiés, Christian

Dottor Topy on December 29, 2011

...ou un artiste de chirurgie plastique-esthétique..

pivapao on December 29, 2011

Grazie cari amici Tom, &ri.co, Mauro, Christian.

A completamento di questa foto aggiungo che quest'opera d'arte provvisoria... si illumina e parla !

Enrico Pighetti on December 30, 2011

Il tipo sulla destra se ne va ammutolito, la tipa col cappotto bianco addirittura scappa. Sarei curioso di conoscere la reazione della ragazza coperta dalle labbra. Ma forse le stesse labbra parlano per lei :-) Auguri, super Paolo. Stra-like

pivapao on December 30, 2011

Grazie Enrico: questa piazzetta sul sagrato della chiesa di Saint Germain des Près è spesso luogo di esposizione di opere d'arte urbane (Urban Art). In questi giorni ci sono le « Speaker Mouths », un'opera d'arte che interagisce con i passanti ripetendo quello che gli viene detto.

Enrico Pighetti on December 30, 2011

Parigi è anche questo, caro Paolo. Ricordo ancora - era la fine del '79 - le diavolerie di Beauburg, gli innumerevoli trompe l'oeil sulle facciate delle palazzine, l'air de Paris inscatolata... :-) Una cosa che non mi è mai andata giù è la finaccia riservata al Difensore del tempo. L'hanno più restaurato poi?

Dottor Topy on December 30, 2011

è vero Enrico,Parigi è anche questo...e meno male!!! Anche io ci sono arrivato alla fine del '79 ed ho avuto la fortuna di starci per un lungo periodo e venivo da una città come Roma! Eppure l'aria di cultura che ho respirato in quel periodo (per me indimenticabile) non l'ho più respirata.Al Centro Pompidou ci andavo la sera a studiare il francese gratuitamente e poi uscivo tra gli Artisti di Strada,tra la Fontana del Beauburg tra i vicoli e le avenue,e che dire delle mostre?Ancora ricordo una straordinaria mostra di Modigliani (però l'ho vista dopo) allestita in maniera impeccabile,e le mostre del Grand Palais,ed il museo degli Impressionisti allora a Jeu de Paume ed oggi alla Gare di Orsay (immagina che grande riutilizzo di questa struttura,ed immagina quante strutture da noi abbandonate!) insomma i francesi sanno investire in cultura ( a differenza nostra) ed anche inventarsi opere certamente provocatorie come questa. Roma è una città stupenda è inutile dirlo,ma Parigi è meno "ingessata" nel suo passato e soprattutto sa "vendere" la sua arte e cultura,e sa pure investirci. Probabilmente anche loro adesso saranno con le pezze al culo come noi ( e poi mi dai questa brutta notizia che il Difensore del Tempo è fuori uso,non lo sapevo),ma pensa a quante cose abbiamo noi che ci porterebbero anche denaro,investimenti ed occupazione e giacciono abbandonate per incuria ed ignoranza. Non voglio parlare poi del luogo dove lavoravo perchè altrimenti mi deprimo ancora di più! Probabilmente sarà cambiato anche lì,Paolo ce lo potrà dire,ma è la mentalità che è diversa !! ( non voglio però toccare il tasto dell'arroganza francese,che c'è eccome!!)- Saluti e buon anno a tutti,le Mecs!

pivapao on December 31, 2011

Il difensore del tempo è ancora guasto perché non c’è ancora stato nessuno capace di ripararlo. Sono arrivato a questa conclusione dopo aver consultato M. de la Palisse.

Quanto alla mia opinione sulle differenze di mentalità tra Italiani e Francesi dirò quello che ho capito stando a contatto continuo con questi due popoli negli ultimi trent’anni. Ovviamente il mio giudizio non è immune da preconcetti e luoghi comuni.

Il Francese è il risultato dell’immigrazione di popoli molto diversi tra loro e venuti in Francia nella speranza di migliorare la loro situazione lavorando duro. L’Italiano è il risultato di incroci tra popolazioni vicine, oppresse da un tiranno straniero o da un signorotto locale, con pochissime speranze di migliorare il proprio stato. Per questo il Francese è più propenso a lottare e scioperare per ottenere dai governanti o dai padroni miglioramenti e giustizia sociale, mentre l’Italiano è più portato a risolvere i problemi grazie a conoscenze o alla famiglia, indipendentemente dallo Stato. Il suo grado di sopportazione è infinitamente superiore a quello di un Francese, erede della Rivoluzione e del regicidio. La crisi di oggi è terribile, non tanto per la povertà incombente, quanto per l’ingiustizia latente tra chi ha un lavoro e chi è disoccupato o precario. In Francia i giovani sono abituati a lasciare la famiglia molto prima degli Italiani e sono quindi molto più fragili di fronte alla nuova disoccupazione. L’Italiano che è rimasto a casa fino a trent’anni e oltre perché non era così disperato per andare a vivere in condizioni medioevali al nord, si è abituato ad accettare lo stato di sotto-occupazione e di ingiustizia, e ha peggiorato il sistema affidandosi sempre di più alle raccomandazioni e ai favori reciproci.

wallymc on December 31, 2011

Paul,thanks,and a i hope you have a great 2012 also.if i can see pictures like this on your gallery it will be a big plus.i love honest opions like i see on your site,plus the depth,and humor in your pictures.i was looking at this picture when you posted your comment and good wishs.as you know i like to crop the street scenes and i can find some nice ones in this one.the first thought i have is the beautiful blond,and i wonder what she is day dreaming about.also her gloves,are they a fashion statement or what?best wishs always.wallymc

pivapao on December 31, 2011

Thanks wallymc: I think these gloves are for smokers to avoid burning the tips of the fingers. I saw them years ago, only to drive the car or do gymnastics.

Enrico Pighetti on January 1, 2012

Un saluto d'obbligo a Dottor Topy che m'ha piacevolmente riportato indietro di trent'anni, arricchendo il racconto con un'analisi che condivido in pieno. Paolo, bell'analisi anche la tua, interessante per me se consideri che ignoravo certe recenti dinamiche del mercato del lavoro d'oltralpe. Su raccomandazioni e favori reciproci e più in generale sul degrado del sistema nostrano, il processo di accelerazione avuto negli ultimi anni pesa qui forse più della stessa crisi. Non se ne esce, questo è il dramma. E chi s'è sempre nutrito di principi e ideali "sani", oggi comincia a pensare che questa condizione equivalga ad essere affetti da un grave handicap.

Christos Theodorou on January 13, 2012

Wonderful capture - Greetings from Athens.

wallymc on February 3, 2012

I was lookng at your best picture site,and i wondered if we get a vote?I still wonder what this lady is day dreaming about?wallymc

pivapao on February 4, 2012

Grazie ancora Enrico per il tuo triplo intervento su questa foto... E con l'occasione informo che l'opera provvisoria è stata rimossa ! :-)


Thanks Christos, I hope that "€" don't make you suffer too much ! :-)

Cheers, Paolo.


wallymc, it's evident: the lady is waiting for her man who has promised a Louis Vuitton bag ! ;-)

wallymc on January 7, 2015

Paolo,Still one of my favorites.wallymc

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on December 28, 2011
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by pivapao
    • Camera: NIKON COOLPIX P80
    • Taken on 2011/11/30 14:14:22
    • Exposure: 0.009s
    • Focal Length: 7.40mm
    • F/Stop: f/4.000
    • ISO Speed: ISO64
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups