Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Antica torre romana a ventiquattro lati facente parte delle mura difensive dal III sec

Del periodo tardo-imperiale è la torre poligonale di 24 lati, conservata nel giardino del Monastero Maggiore. Detta comunemente di Massimiano, è conosciuta anche impropriamente - con equivoco erudito durato sino ad oggi - come "torre di Ansperto", poiché creduta parte delle mura di Ansperto da Biassono (che fece rialzare le mura Massimianee soprattutto sul lato occidentale della città e presso il Monastero in questione). La torre, alta 16,60 m., è in realtà quella del Circo. In realtà, più possibilmente qui sorgeva un avamposto fortificato rettangolare, a nord dei carceres del Circo, e a guardia del quartiere imperiale e della via che portava al Sempione: sono stati conservati in loco alcuni di questi modesti ambienti dell'età flavia, rinvenuti nel 1961 nel secondo chiostro del monastero, con pavimento in cocciopesto e struttura muraria in opus mixtum, mattoni e ciottoli, con qualche lacerto di decorazione pittorica. L'ottimo stato di conservazione si deve al suo riuso come oratorio nel basso medioevo, al tempo del Monastero Maggiore. Venne decorata agli inizi del XIV secolo con una serie di santi coordinati dal consueto schema ad arcate, ed alternati ad altre singolari iconografie.

Davanti , nel giardino, una ricostruzione di strada romana.

Show more
Show less
Domodossola

Photo details

  • Uploaded on July 20, 2012
  • © All Rights Reserved
    by Daniela Brocca
    • Camera: Panasonic DMC-FZ28
    • Taken on 2012/05/17 16:51:58
    • Exposure: 0.004s (1/250)
    • Focal Length: 6.50mm
    • F/Stop: f/5.000
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: -0.66 EV
    • No flash