Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Il naviglio di Paderno d' Adda (loc. Porto d' Adda)

Blog giovamag

Fra il 1506 e il 1507 e, poi, nel 1513 Leonardo da Vinci abitò nella villa dei Conti Melzi di Vaprio d’Adda per cui anche Paderno e Trezzo furono considerate zone leonardesche. Nella villa di Vaprio furono conservati i manoscritti di Leonardo prima della loro dispersione e gli studi che egli aveva fatto sul superamento della stretta dell'Adda ai Tre Corni presso Paderno col progetto di una diga sul fiume.Tale studio prevedeva un canale navigabile accanto a quel tratto di fiume, prefigurando una soluzione che sarebbe stata adottata fra il 1516 e il 1577, periodo di costruzione del Naviglio di Paderno. Le rocce incassate di Cornate sono state ritratte dall'artista in molti suoi quadri fra cui si ricorda la famosa "Madonna delle Rocce. che ritrae sullo sfondo tale paesaggio. Il Naviglio di Paderno è il più breve, ma è stato il più difficile da costruire per fare superare alle barche, in soli due chilometri e mezzo di percorso un dislivello di ben 27 metri con avvenieristiche tecniche d'ingegneria idraulica.

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on July 30, 2012
  • © All Rights Reserved
    by Giovanni Magni (giov…
    • Camera: NIKON COOLPIX P510
    • Taken on 2012/07/29 10:39:14
    • Exposure: 0.013s (1/80)
    • Focal Length: 10.70mm
    • F/Stop: f/3.700
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash