L'orologio solare di Salvatore Franco all'interno dell'Arcivescovato di Catania

Selected for Google Maps and Google Earth

L'orologio solare di Salvatore Franco venne realizzato intorno al 1888 per il Beato Cardinale Dusmet. Questa meravigliosa opera era in grado di fornire l'ora locale (Catania), i quarti e le mezze, l'ora del capoluogo (Palermo) con cui erano sincronizzati i treni, l'ellittica meridiana, la data esatta, la stagione, il segno zodiacale corrente. Questo capolavoro purtroppo venne smontato dal suo punto di posa, forse in occasione dell'ampliamento del corpo di fabbrica dell'Arcivescovato in età fascista, conservata alla meno peggio nel cortile del Palazzo degli Elefanti dove ovviamente non poteva misurare nulla e dove rimase a lungo finché non se ne interessò Michele Trobia, un appassionato di gnomonica che la trovò ridotta in frammenti e si batté per il restauro - di cui si è occupato egli stesso con diverse consulenze - e la ricollocazione nel luogo di origine della medesima opera. L'orologio ha trovato la sua attuale sistemazione dopo accurati studi ed è dal 2012 tornato nel cortile dell'Arcivescovato, per essere ammirato nella sua meravigliosa completezza.

Show more
Show less
Save Cancel Want to use bold, italic, links?

Comments (7)

Rafl on October 8, 2012

ILIKE una meraviglia tecnologica! rafl

Euplio Archeo on October 8, 2012

Sì, ma non è tutto.

Quel genio di Salvatore Franco, oltre ad avere calcolato l'esatta formula per il calendario perpetuo gregoriano per stabilire la cadenza esatta di ogni festività mobile cristiana (trovando persino la loro ciclicità a circa 300.000 anni) e aver realizzato il celebre calendario perpetuo meccanico che gli valse tre premi alle Esposizioni Internazionali che si svolsero dal 1888 al 1907 (un bronzo al Vaticano, due ori a Parigi e Catania), realizzò un'orologio solare riflesso - ossia uno speciale specchio ovale che, riflettendo la luce sul soffitto di uno studio dove aveva disegnato il quadrante, era in grado di permettere la lettura dell'ora esatta comodamente seduti - e un quadrante solare capace di relazionare l'ora locale con il mezzogiorno del fuso orario corrispondente, in pratica dava l'ora esatta anche delle altre parti del mondo...

Un vero genio.

Guia Arquitectura on October 9, 2012

Tienes que ajustar la hora de tu cámara, jaja. Marca una hora más.

Euplio Archeo on October 9, 2012

Jajaja!

Imaginas que este reloj de sol puede mesurar las horas de Catania, los meses, el equinoccio, las horas de Palermo también, para conocer cuando los trenes pasan. Todo esto antes de la invención de la hora de verano: mi cámara tiene la hora de verano, que es una hora más de la hora natural.

Saludos Cordiales, Io'

mimmo valenti on November 7, 2012

Interessante patrimonio. Grazie per la condivisione

L

Ciao Mimmo

Euplio Archeo on November 8, 2012

Grazie Mimmo carissimo!

Hai proprio ragione, un patrimonio preziosissimo a cui spero prima o poi di associare le foto di altri capolavori di quel genio di Salvatore Franco.

Sto cercando di scriverne una biografia per Wikipedia, ma i dati disponibili sono davvero pochi e sparpagliati. Per il momento Vi accontenterete di questo articolo, sempre di mio pugno. :)

Un Carissimo Abbraccio a Te e a Ina!

Euplio Archeo on January 2, 2013

Carissimo Patrizio, è un vero onore e un piacere averTi in questa foto, di per sé non molto ben riuscita, ma il soggetto è davvero un esemplare degno di nota.

Ricambio affettuosamente gli auguri, estendendoli ai Tuoi cari.

Io'

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on October 7, 2012
  • © All Rights Reserved
    by Euplio Archeo
    • Camera: NIKON CORPORATION NIKON D3000
    • Taken on 2012/09/29 12:07:57
    • Exposure: 0.001s (1/1000)
    • Focal Length: 55.00mm
    • F/Stop: f/5.600
    • ISO Speed: ISO140
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups