L'orologio solare di Salvatore Franco all'interno dell'Arcivescovato di Catania - dettaglio

Selected for Google Maps and Google Earth

L'orologio solare di Salvatore Franco venne realizzato intorno al 1888 per il Beato Cardinale Dusmet. Questa meravigliosa opera era in grado di fornire l'ora locale (Catania), i quarti e le mezze, l'ora del capoluogo (Palermo) con cui erano sincronizzati i treni, l'ellittica meridiana, la data esatta, la stagione, il segno zodiacale corrente. Questo capolavoro purtroppo venne smontato dal suo punto di posa, forse in occasione dell'ampliamento del corpo di fabbrica dell'Arcivescovato in età fascista, conservata alla meno peggio nel cortile del Palazzo degli Elefanti dove ovviamente non poteva misurare nulla e dove rimase a lungo finché non se ne interessò Michele Trobia, un appassionato di gnomonica che la trovò ridotta in frammenti e si batté per il restauro - di cui si è occupato egli stesso con diverse consulenze - e la ricollocazione nel luogo di origine della medesima opera. L'orologio ha trovato la sua attuale sistemazione dopo accurati studi ed è dal 2012 tornato nel cortile dell'Arcivescovato, per essere ammirato nella sua meravigliosa completezza.

Show more
Show less
Save Cancel Want to use bold, italic, links?

Comments (8)

MarioTs - NO Views on October 10, 2012

Venite a farvi un brindisi per il mio compleanno !! ))

Paolo “Canpao” Canna… on December 18, 2012

Incredibile scatto per questo meraviglioso orologio solare. Grazie per le informazioni.L 2.Buon Natale e felice anno nuovo 2013 a te e ai tuoi cari, Canpao

Euplio Archeo on January 2, 2013

Mario

Canpao.

Grazie per la visita e per l'apprezzamento.

Canpao, Ti ringrazio per il commento lusinghiero. A me fa immenso piacere poter condividere le nozioni che ho, in particolare se l'oggetto della condivisione è un incredibile e complicato manufatto come questo in foto.

In realtà il genio di Salvatore Franco è qui solo in parte espresso: trova poi altri esempi come l'orologio solare che segna il mezzogiorno di tutti i fusi orari su tutto il pianeta o un orologio solare a specchi riflessi che proiettava la luce sulla volta di una stanza, su cui era segnato l'orario, in modo da poter sapere che ore fossero, senza uscire di casa.

Un sincero augurio a entrambi per un nuovo anno.

Io'

MarioTs - NO Views on January 2, 2013

Buon inizio caro !! ))

Vito Cutuli on January 12, 2013

, grazie per la bella foto di questo prezioso gioiello catanese.
MI PIACE & FAVORITA.
Le dettagliate informazoni mi sono molto gradite e mi stimolano a programmare una visita.
Un carissimo saluto, Vito.

Euplio Archeo on January 13, 2013

Mario carissimo, Ti ringrazio e auguro a Te e a Lady D ugualmente un anno nuovo e piacevole, giorno dopo giorno.

Vito, Ti ringrazio sentitamente per tutto ciò che scrivi.

Questo orologio (di cui qui trovi un piccolo approfondimento di mio pugno) è davvero un gioiello, ma in realtà tutte le opere di quel genio di Salvatore Franco sono delle meraviglie. Purtroppo, come tutte le belle cose, ha subìto un infelice destino e nonostante lo abbia superato è misconosciuto e difficile ne è il libero godimento. Noi comunque, quando è possibile, cerchiamo di ammirarlo: in orari da ufficio, cinque giorni la settimana.

Un sincero saluto a entrambi, Io'

jean-paul-pti on October 25, 2013

Bravo, LIKE!!

Amicalement,

Jean-Paul

Euplio Archeo on October 26, 2013

Merci beaucoup, Jean-Paul!

Ici il'y a l'histoire de cette cadran (en italien).


Synthétiquement:

Le cadran solaire de Salvatore Franco a été construit vers le 1888 pour le Bienheureux Cardinal Dusmet. Ce merveilleux travail était en mesure de fournir l'heure locale (Catane), les quarts et les demi, le temps de la capitale siciliénne (Palerme) qui ont été synchronisées avec les trains, le méridien elliptique, la date exacte, la saison, le signe du zodiaque actuel. Ce chef-d'œuvre a malheureusement été retiré de son point d'installation, peut-être à l'occasion de l'élargissement de l' immeuble à l'ère fasciste, préservé au mieux dans la cour du Palazzo degli Elefanti (Palais des Eléphants) où ne pouvait évidemment pas de mesurer quoi que ce soit et où il est resté pendant longtemps jusqu'à ce que pas intéressés s'ils Michele Trobia, un passionné de cadran solaire qui a trouvé réduit en fragments et se sont battus pour la restauration - dont il a été impliqué dans plusieurs conseils - et la relocalisation du lieu d'origine de la même œuvre. Le cadran a trouvé son emplacement actuel après des études minutieuses et est retourné en 2012 dans la cour de l'archevêché , d'être admiré dans toute sa complétude merveilleux.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on October 7, 2012
  • © All Rights Reserved
    by Euplio Archeo
    • Camera: NIKON CORPORATION NIKON D3000
    • Taken on 2012/09/29 12:09:37
    • Exposure: 0.001s (1/1250)
    • Focal Length: 120.00mm
    • F/Stop: f/4.800
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups