Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Valli di Comacchio, "lavoriero" al casone Serilla

Il lavoriero è uno strumento molto antico, ma ancora efficiente e fondamentale per la pesca di valle, che consente di catturare le anguille separatamente da cefali e altri pesci, durante le loro migrazioni a mare, stimolate dall'istinto riproduttivo. Si tratta di un manufatto formato da una serie di bacini comunicanti, a forma di punta di freccia: un tempo era interamente costruito in grisole (fasce di canna palustre legate da paviera) e pali, mentre oggi è in cemento e griglie metalliche.Il sistema di cattura è comunque sostanzialmente lo stesso del passato: al di là delle numerose ed oscure leggende legate al luogo di riproduzione dell'anguilla (mar dei Sargassi), resta il fatto che tutti i pesci di valle, in un certo periodo dell'anno, sentono l'istinto di emigrare verso il mare e viceversa di ritornare alla valle. Il lavoriero li fa convergere in passaggi obbligati e li cattura, all'entrata ed all'uscita, in due fasi: nel primo sbarramento, a maglia più larga, restano impigliati tutti i pesci, tranne l'anguilla, che essendo più sottile riesce ad oltrepassarlo, ma viene bloccata al secondo sbarramento, caratterizzato da maglie più fitte. Per saperne di più

Show more
Show less
Quarrata (PT)

Photo details

  • Uploaded on October 15, 2012
  • © All Rights Reserved
    by Aldo Ferretto
    • Camera: Panasonic DMC-TZ3
    • Taken on 2011/09/25 12:08:04
    • Exposure: 0.001s (1/1000)
    • Focal Length: 4.60mm
    • F/Stop: f/3.300
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash