Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

etna - monte silvestri superiore

L’Etna è il più importante vulcano attivo d’Europa, supera i 3.300 metri di altezza e con la sua forma quasi conica domina il mar Mediterraneo. L’Etna è formato dall’attuale Cratere Centrale, con la voragine principale e la voragine Ovest, e dai due crateri subterminali di Nord-Est formatosi nel 1911, di Sud-Est, formatosi nel 1978. E’ molto importante la distribuzione della vegetazione: dalle coltivazioni costiere e di pianura si passa a quelle degli agrumeti, uliveti e vigneti per poi lasciare posto intorno alla quota 1.000 ai boschi di castagni, querce e pini. Il faggio e la betulla si spingono fino a quota 2.000 metri: al disopra di tale quota la vegetazione diventa arbustica e domina un cespuglio spinoso, endemico, “l’astragalo”. Tra quota 2.000 e 3.000 metri l’astragalo cede il posto “all’antemide” ed al “senecio” per poi passare oltre i 3.000 metri di quota al deserto tipicamente vulcanico. I Monti Silvestri si sono formati a seguito dell'eruzione del 1892, lungo una frattura radiale (bottoniera) sulla quale si sono impostati 5 coni eruttivi. Fra il Monte Silvestri Superiore e quello immediatamente sotto, detto Monte Silvestri Inferiore, passa la strada che da Zafferana e Nicolosi porta al piazzale del Rifugio Sapienza meta di tutti i visitatori che si recano sul versante sud dell'Etna.

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on November 11, 2012
  • © All Rights Reserved
    by Adriana Bruno
    • Camera: NIKON CORPORATION NIKON D60
    • Taken on 2012/07/29 09:41:56
    • Exposure: 0.003s (1/320)
    • Focal Length: 18.00mm
    • F/Stop: f/9.000
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: -1.00 EV
    • No flash