Moje serce jest tutaj # Il mio cuore è qui

Selected for Google Maps and Google Earth

LOOK AT ME THIS WAY <--------------------------------------------------------------------------------> My Yellow Star Photos Collection


My gallery on one page <---> my p-track

Show more
Show less
Save Cancel Want to use bold, italic, links?

Comments (20)

Patrizio Rigobello on November 11, 2012

Memorie.

grecik on November 11, 2012

Memorie, cuori infranti, alberi. Grazie Patrizio :)

Sergio Bagna on November 12, 2012

Questa è di tutt'altro tono rispetto al solito. Merita molto rispetto. Ciao, Sergio

pivapao on November 12, 2012

Un bel cimitero spazioso come una vota, non freddi muri riempiti di luculi come ormai si stanno propagando in Italia ! Le due croci ed il cuore infranto in primo piano, Greta, mi fanno pensare a due genitori che hanno perso un figlio... Molto commovente ! ::Lk::

grecik on November 12, 2012

Grazie Sergio. Ciascuno di noi ha lasciato un pezzo del proprio cuore in un posto come questo. Penso che questa foto accomuni il sentire di molti di noi.


Credo proprio sia così Paolo. E' la tomba di un ragazzo morto giovane.

MarioTs on November 12, 2012

........

Sergio Bagna on November 12, 2012

Sono dolori che passano in tempi ragionevoli, ci se ne fa una ragione... invece quello in primo piano non può passare mai. Un'immagine calda, tragica e piena d'amore. Solo a immedesimarmi mi viene da piangere, mi raggela, è troppo grossa, oltre la sopportazione. Se mi capitasse una cosa così non credo che riuscirei a sopravvivere. Ne sono quasi sicuro. Finirebbe il mondo.

grecik on November 12, 2012

Sì, è vero Sergio. Neanch'io riesco e voglio immaginarmi. Condivido il tuo pensiero, subire una tale perdita sarebbe come se all'improvviso si spegnesse il sole. Dover seppellire il proprio figlio è il peggio che possa capitare nella vita di un uomo. La scritta sulla lapide dice:

Ascolta la croce

della disperazione del cuore.

Tutto è diverso,

poiché non vi è silenzio,

né lapide,

né domanda.

Solo pianto.

ValLus on November 12, 2012

Tragicamente toccante, ma anche questo vuol dire fotografare la realtà!!!! Brava Greta Ciao Valter

grecik on November 13, 2012

E' una realtà sepolta. Ho fotografato il cuore infranto di chi è rimasto Valter. Grazie del passaggio :)

Zsuzsanna Bánfalvi on November 14, 2012

Beautiful uptake from the cemetery . To hear the word of the silence ! I like it! My friendly greeting , Natuska

grecik on November 14, 2012

Thank you very much Natuska :)

MarioTs on November 15, 2012

Tutto ciò è vero Max, la mia bisnonna era l'ultima di 13 figli..e l'unica sopravissuta, però noi viviamo nel 2012 e le tue considerazioni non ellieveranno il dolore di una madre che ha perduto suo figlio.

grecik on November 15, 2012

Il peso del mio cuore Max, si somma in tutte le gioie e dolori della mia vita e credo che per ognuno di noi sia così. Non puoi paragonare la morte di un figlio avvenuta al parto e la morte di un figlio che hai visto crescere, secondo me. Credo che la tragedia della perdita di un figlio con cui ti lega il ricordo del vissuto insieme abbia tutt'altra risonanza sulla vita che segue. Non mi parlare delle saggezze dei vecchi che sapevano affrontarla nella loro ignoranza e genuina fiducia nel: il Signore ha dato, il Signore ha tolto. Mi vengono in mente le dicerie di mia suocera:

La vita di una femmina è molto sacrificata. Nel senso la femmina nasce per soffrire :D

Ma non possiamo cambiargli il nome? (di mio figlio che non ho dichiarato con il nome di mio suocero) :DD)))

Fate un altro figlio, non sia mai vi muore questo! un gentile e genuino consiglio dato a me e mio marito caso mai ci dovesse morire questo qua :DDD

Ah, Massimo... questa è la vita, a qualcuno ha formato in modo da lavorare duro e accettare con umiltà quel che viene andando avanti comunque perché "la vita è così", a qualcuno ha formato bello per essere ammirato, a qualcuno ha formato il cervello per farne buon uso per il bene degli altri, a qualcuno solo per il bene proprio, e con qualcuno è stata molto generosa a dargli un figlio da amare. Hai ragione Mario :)

I problemi poi li affrontiamo lo stesso mi pare. Ti saluto, un abbraccio sincero Max. Greta

Patrizio Rigobello on November 15, 2012

La razionalità nell'accettarsi come uomini e donne e come tali mortali, secondo me non serve a molto quando accadono tragedie. Ci sono parti dell'esistenza umana incancellabili e affetti che si portano per sempre. Un saluto.Patrizio

Patrizio Rigobello on November 16, 2012

Il tuo pensiero Max è lineare e razionale; condivisibile nelle sue direttrici storiche. Ciascuno vede un'immagine e dice quello che ne pensa. Questa però non è una fotografia come le altre. Tocca le corde dell'emozione e della commozione. Altre epoche e altri uomini hanno solcato questa terra. Spesso dovevano sopravvivere e la tragedia bussava spesso alle porte. Siamo più fragili, migliori, peggiori, indeboliti, non saprei risponderti. Siamo molte cose, egoisti a volte, straordinariamente generosi altre. Ogni vita è un'avventura. Ciao, Patrizio

malby on November 19, 2012

Na szczęście tylko symbolicznie.... Smutne, ale piękne miejsce Greciu.

grecik on November 22, 2012

Wszyscy moi na tym cmentarzu Gosiu. Choć pobyt mój w Polsce był bardzo krótki, nie mogło mnie braknąć w tym miejscu.

intrio on November 24, 2012

Belle composition! L Salutations du Canada, Roch

grecik on November 24, 2012

intrio, thank you very much Roch. Ciao from Italy, Greta

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on November 11, 2012
  • © All Rights Reserved
    by grecik
    • Camera: PENTAX Corporation PENTAX K10D
    • Taken on 2012/10/25 11:03:56
    • Exposure: 0.022s (1/45)
    • Focal Length: 50.00mm
    • F/Stop: f/8.000
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups