Italy, Sesto San Giovanni: profilo cittadino...

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (12)

Ilda Casati on January 10, 2013

Vedo cinque fenicotteri o trampolieri che siano, insomma cinque gru ... Si lavora, si costruisce... Mah, speriamo sia per un bene comune e che garantisca almeno lavoro a tante persone. I volti delle nostre città cambiano in fretta Paolo. Davanti al mio palazzo ne stanno costruendo uno alto 10 piani. Mi ha tolto molta luce e soprattutto intercetta l'eclittica che prima mi permetteva di vedere bene da casa Luna e pianeti. Pazienza! Comunque la tua bella immagine crepuscolare è significativa di un aspetto che noto sempre più frequentemente, una situazione molto realistica e che si diffonde a macchia d'olio. LASCIATECI ALMENO I PARCHI!! Bacioni, Ilda.

Paolo Bolchi on January 11, 2013

Ciao Ilda, quello che non si vede in foto è che questi sono palazzoni di 12 piani, attaccati uno all'altro. Chi avrà l'affaccio sulla strada potrà godere di un bel panorama sullo svincolo della tangenziale ma, come dici tu, come staranno quelli che, abitando al primo piano, si ritrovano di fronte 12 piani di costruzione? Un caro saluto, Paolo

©pintiliana50 on January 18, 2013

Ciao Paolo bella la foto;bello il contrasto con la foto vicina quella di S Maurizio con il suo campanile. Oggigiorno di campanili non se ne costruiscono più si costruiscono Campanoni/ grandi contenitori di anime; pesonalmente li chiamerei Cuninere quelle gabbie di una volta e non solo che si usavano per allevare conigli Un saluto e un Mandi Mandi Paolo Ps LK/2

Andrea Riberti on January 18, 2013

Questa è una foto che un po' mi inquieta: traduce benissimo l'inevitabile, forse, danno che l'edilizia mostruosa arreca all'ambiente. Devo dire che a Sesto ci sono andato alcune volte per degli incontri di lavoro con colleghi che operano li'. Anche i contesti in cui lavoriamo, loro in quella densità abitativa, noi nelle valli più remote, sono fonte di scambio e discussione. Così, la stessa professione, anche se soggetta ad inevitabili differenze... nazionali, solo per il fatto di essere praticata in mondi così diversi si trasfmorma e si adatta. Di certo io non potrei mai vivere in mezzo a tutti quei casermoni... Ciao, dal Ticino. Andrea

Paolo Bolchi on January 18, 2013

Come ti capisco Andrea, ma c'è di peggio: per esempio in alcuni centri storici con le strade larghe pochi metri, dove chi abita nel palazzo di fronte ti sente quando fai uno starnuto! Quando mai vedranno un raggio di sole in casa? Io, pur abitando nell'hinterland milanese, mi ritengo fortunato perchè (almeno da una parte) riesco a vedere il filo dell'orizzonte (e bellissimi tramonti), purtroppo con l'antiestetica presenza di cavi e tralicci dell'alta tensione... Un salutone e grazie della visita, Paolo

Paolo Bolchi on January 18, 2013

Ciao Paolo, sia questa che l'altra foto sono state scattate dalla stessa montagnetta dove, a proposito di "cuninere", vive una colonia di conigli selvatici: chi l'avrebbe mai pensato a ridosso del Lambro e sopra le scorie di lavorazione delle ex acciaierie Falck... Ti ringrazio per la visita ed il simpatico commento! Un salutone, Paolo

&ri.co on January 19, 2013

bellissimi colori in uno scenario inusuale !! like

Paolo Bolchi on January 19, 2013

Grazie &ri.co! Profili inevitabili per chi abita in città... Ringraziamo (letteralmente) il cielo per come talvolta li contorna! Un salutone, Paolo

Very good composition, beautiful colors! Like!

Paolo Bolchi on February 2, 2013

Many thanks Nikos! Best regards, Paolo

Giancarlo Ticozzi on February 28, 2014

Paolo, devo dire che non.. vorrei mai vedere questi.. "cosi" in una scena, però in questo caso sono i benvenuti, perchè con le loro silhouette svettanti nel cielo luminoso, danno vita e dinamismo alla foto. La scena coi solo palazzi in costruzione avrebbe detto ben poco, ma non per sminuire la tua ripresa, bensì perchè l'interesse si sarebbe rivolto solo ad essi, cercandovi qualcosa da dire come in.. qualsiasi altra occasione. Per questo secondo me, i soggetti vanno scelti secondo le ambientazioni e.. tu qui l'hai fatto molto bene; certo che se fossero stati in un.. borgo medioevale, non ce li avrei visti!! ;-))

Complimenti e salutoni. Giancarlo

Paolo Bolchi on March 2, 2014

Giancarlo, questo nucleo di edifici è eredità del "sistema Sesto", del quale se n'è occupata la cronaca un po' di tempo fa: centinaia di appartamenti, la maggioranza dei quali sono ancora vuoti... Ho scattato questa foto perchè queste gru metalliche, viste in controluce, mi hanno fatto tornare alla mente le gru zoologiche (zampe e collo lunghi, con becco stretto e dritto...). Un salutone, Paolo

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on December 28, 2012
  • Attribution-No Derivative Works
    by Paolo Bolchi
    • Camera: Canon DIGITAL IXUS 430
    • Taken on 2012/12/28 17:40:13
    • Exposure: 0.003s (1/400)
    • Focal Length: 18.34mm
    • F/Stop: f/4.500
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups