Santuario dell'Addolorata - Rho (MI)

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (6)

©Luigi Petrazzoli on December 31, 2012

Complimenti Ilda per le belle foto dell'interno del Santuario, realizzate nonostante la fortissima differenza tra alte luci ed ombre, le quali hanno (purtroppo) certamente nascosto molte altre opere d'arte. LK

Ciao e BUON ANNO. luigi

Ilda Casati on January 1, 2013

Luigi tu sei molto gentile ed anche buono. L'interno della chiesa è bello, e credo che tu lo conosca. Delle mie foto invece sono delusa e non so quando riuscirò ad imparare ad ottenere buoni risultati come sai fare tu ed altri amici. Potrei cominciare col capire dove ho sbagliato.


Cambiando argomento, grazie di cuore per gli auguri. E desidero tanto che questo sia un anno sereno e gioviale per tutti voi in famiglia. Ti abbraccio, Ilda.

©Luigi Petrazzoli on January 1, 2013

Carissima Ilda, anzitutto grazie infinite per le tue sempre gentilissime e molto gradite parole di augurio.

Mi spiace che tu sia delusa delle nuova macchina, ma in un certo senso è quello che capita a tutti noi quando la si cambia. Dopo più di un anno e mezzo, anch'io continuo a trovarmi più a mio agio con la vecchia FZ50 che con la D5100, di cui non ho ancora capito al meglio le regolazioni. Partendo dagli exif della tua immagine, lascia perplesso che la velocità ISO sia soli 100 ISO nonostante una buona metà della foto sia eccessivamente scura. Non sapendo quale impostazione hai utilizzato, posso ipotizzare che il completo automatismo abbia lavorato sull'esposizione media (intelligente) dell'intera scena, dando la giusta esposizione alla zona del pulpito. Se fosse così converrebbe provare diversi modi di esposizione, come "center weighted" o "spot" misurando la luce in zone più scure e poi, mantenendo il pulsante di scatto premuto a metà, ricomporre la scena. Purtroppo però, se la zona scura diventa più "leggibile", la zona illuminata diventa sovraesposta ed è difficile trovare il giusto bilanciamento. Comunque è necessario, lavorando senza solidi appoggi, che gli ISO siano più elevati, anche a costo di introdurre una maggior "rumorosità". Questo è solo uno dei tentativi e per avere la certezza che sia il metodo giusto dovresti fare diversi scatti in condizioni simili, ma è giusto che consideri pure che su molte foto pubblicate, mie comprese, quando necessario sono state effettuate delle regolazioni in "post" e oggi molti programmi consentono di intervenire schiarendo le zone scure e scurendo le zone chiare (purché ci sia un minimo di segnale) anche senza arrivare al massimo, cioè l'uso del metodo HDR. Un abbraccione. luigi

Ilda Casati on January 2, 2013

Farò tesoro dei tuoi consigli Luigi, sperando di ricordarli bene nelle prossime mie prove. Sinceramente grazie per il tempo che mi hai dedicato (per tornare sulla parola iniziale sei un tesoro, ancor più dell'omonimo monte di tua recente pubblicazione). Con riconoscenza, Ilda.

Maria Patrizia Rossi… on January 2, 2013

Ilda, complimenti per la nuova fotocamera! Non essere delusa dei risultati: anche a me è capitata la stessa cosa quando ho preso la reflex. Infatti tornavo a riprendere la mia piccoletta DMC TZ5, ma poi, a poco a poco, ho preso confidenza con la nuova fotocamera e mi ci sono affezionata, anche se non ho abbandonato la vecchietta. Tutto sta nel conoscere i segreti e i trucchi delle impostazioni della macchina e noi siamo fortunatissime ad avere per amico Luigi Petrazzoli , così tanto generoso di ottimi insegnamenti. Ed io qui lo ringrazio pubblicamente per i tanti suggerimenti che ci ha dato su queste pagine.

A te, carissima Ilda, vanno ancora i miei AUGURI per un Nuovo Anno di serenità. Un abbraccio. patrizia

Ilda Casati on January 3, 2013

Maria Patrizia, Luigi è un grande dono per noi! E sarei contenta se avessimo una nuova occasione per rivederci tutti insieme.

Anch'io auguro a te un lietissimo anno nuovo e ti abbraccio con affetto. Ciao, Ilda.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on December 30, 2012
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: Panasonic DMC-TZ20
    • Taken on 2012/12/09 14:19:16
    • Exposure: 0.250s (1/4)
    • Focal Length: 4.30mm
    • F/Stop: f/3.300
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups