Nantes, Loire-Atlantique, France

Selected for Google Maps and Google Earth

direct link to FULL SIZE


Mémorial des soldats de Loire-Atlantique morts en Afrique du Nord

Show more
Show less
Save Cancel Want to use bold, italic, links?

Comments (50)

Pom' Angers on February 11, 2013

à ta santé, alors :))

am'

senmax on February 11, 2013

Very beautiful picture. LIKE+F.

Martin Beitz on February 17, 2013

Very nice capture of that monument. YSL. Best wishes, Martin.

Jaroslav Klečka on February 17, 2013

Marvellous scenery, excellent composition and all shot. I Like+Fav it. Greetings from Czechia, Jaroslav Thank you for your last visit and kind comment.

poludziber on March 8, 2013

molto bella, like......ciao, Flavio

Angelo Rosanio on May 30, 2013

La foto è molto ben composta ma sarebbe bello sapere cosa ne pensano oggi i francesi dell'interventismo militare in Africa del nord.

Pom' Angers on May 30, 2013

bella domanda Angelo, sul colonialismo la storia ha dato da tempo la sua risposta, e ben pochi sarebbero oggi quelli in disaccordo con la decolonizzazione e la pace imposte da de Gaulle a quelli che volevano conservare l'Algeria francese all'inizio degli anni Sessanta. se vogliamo parlare di faccende più recenti, ad esempio l'intervento in Libia voluto e scatenato da Sarkozy, c'è il dubbio che l'abbia deciso più per motivi personali che geo-strategici, e se si guarda il risultato, perlomeno non è un successo totale, il tiranno pazzo è stato fatto fuori e non lo rimpiangiamo affatto, ma gli islamisti e la loro shari'a non valgono di più, anzi ; e sull'intervento in Mali deciso da Hollande, c'è stato un quasi consenso nazionale che era giusto e necessario e urgente farlo, sia per aiutare i maliani a non cadere nelle mani dei fanatici jihadisti, che marciavano già su Bamako, senza nessuno in grado di fermarli, sia che per proteggere gli interessi francesi della zona (sicurezza delle persone e delle imprese). generalmente i francesi non amano la guerra, però dai tempi della conferanza di Monaco di Baviera nel 1938, tutti sanno che a volte tutt'altra scelta è ancora più sbagliata ; e quello che una volta era vero nei confronti del nazismo lo è ormai per altro : oggi come la maggioranza dei miei connazionali penso che il jihad all'occidente, la volontà che hanno i fanatici islamisti di imporre un califfato mondiale e il regno universale della loro religione unica e arretrata e intollerante e intransigente e predatrice, non è una cosa che va sottovalutata e ignorata : invece va combattuta con decisione e energia, con tutti i mezzi a disposizione, perfino l'esercito quando è il caso, se vogliamo mantenere per noi e i nostri figli le libertà che abbiamo conquistate a prezzo di sangue nel passato e di cui godiamo oggi. cordiale saluto, pom'

Pom' Angers on May 30, 2013

kind visitors thank you very much for your appreciated visit, comments and likes. Very special thanks for YsL-Lf :)

Angelo Rosanio on May 31, 2013

Grazie Pom per la pacata e competente risposta; la penso anch'io sostanzialmente così e sono per esempio preoccupato per il destino della Tunisia che ho visitato da relativamente poco e che sembra avere gli anticorpi per tirarsi fuori da sola dall'estremismo religioso.Ci sono di mezzo squilibri sociali paurosi e quindi la questione religiosa diventa un fattore di rivalsa, però la nascita della democrazia è l'unica via possibile per una convivenza nella modernità.

Pom' Angers on May 31, 2013

infatti Angelo, la democrazia è l'unica via, anche se, come diceva Churchill, è il sistema peggiore, eccetto tutti gli altri :) speriamo bene che gli islamisti moderati al potere potranno conciliare progresso sociale, economico e politico con una religiosità pacata, compatibile con le libertà individuali indissociabili dalla democrazia. l'attuale faccenda delle Femen che si sono mostrate a Tunisi nella loro solita divisa, per protestare contro la sorte fatta alla loro collega tunisina e più generalmente alle donne nel mondo musulmano, che sono poi state pestate dalla folla e imprigionate dalle autorità, mi lascia sbalordito dal coraggio di queste attiviste - altroché farsi vedere a Parigi o a Roma o persino a Mosca. un vero test che mette proprio a nudo le intenzioni e le capacità reali di quelli che hanno preso il potere a Ben Ali, e le possibilità della società tunisina di entrare nella modernità.

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Pom' Angers
Angers, France

Photo details

  • Uploaded on February 6, 2013
  • Attribution-Noncommercial-Share Alike
    by Pom' Angers
    • Camera: Panasonic DMC-TZ30
    • Taken on 2013/01/26 15:22:09
    • Exposure: 0.002s (1/500)
    • Focal Length: 4.30mm
    • F/Stop: f/4.000
    • ISO Speed: ISO250
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups