Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Parazzuolo, Oratorio di San Giacomo (Febbraio 2013)

L'Oratorio di San Giacomo a Parazzuolo (qui una veduta dell'interno) è di probabili origini cinquecentesche.

La località compare per la prima volta nel 1584, menzionata in una filza criminale riguardante ggli atti del processo al bandito Nicolò de Cella, mentre per l'Oratorio bisogna attendere il 1623 ("Oratorium campestre ad titulum Sancti Iacobi loci villa Palazole e Ecclesia Sancti Bernardi loci Cabanne", così un testo redatto da Mons. Arese, che fa riferimento anche alla chiesa di San Bernardo sita nella limitrofa Cabanne).

Si tratta di una piccola chiesuola ad unica navata, dotata di un campaniletto a vela, elemento caratteristico delle primitive strutture religiose della zona.

Su due pietre incastonate nella lunetta sopra la statuetta del Santo si possono leggere incise le date 1618 e 1653 (o 1643), forse riferibili a interventi di ristrutturazione.

Nel 1945, quando Parazzuolo (come, purtroppo, altre località della Val d'Aveto) ricevette la sgradita visita dei nazisti, gli arredi dell'Oratorio fortunatamente non andarono perduti perchè furono nascosti per tempo in una delle case del borgo, che per puro caso scampò al saccheggio e agli incendi.

//

Tutte le informazioni sono tratte da articoli a firma di Sandro Sbarbaro, consultabili sul portale del Comune di Rezzoaglio, nonchè sull'ottimo sito www.valdaveto.net, autentica miniera di dati storici e toponomastici sulla Val d'Aveto genovese.

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on February 10, 2013
  • © All Rights Reserved
    by GiamesPhoto (Giacomo…
    • Camera: Canon EOS 650D
    • Taken on 2013/02/09 13:57:57
    • Exposure: 0.017s (1/60)
    • Focal Length: 13.00mm
    • F/Stop: f/20.000
    • ISO Speed: ISO100
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash