Un momento particolare in quattro scatti (3/4) - Cammino verso le Celle di Cortona (AR)

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (17)

Paolo Bolchi on February 27, 2013

Formidabile sequenza: una più bella dell'altra! Bravissima Ilda: quando c'è la stoffa... Un carissimo saluto, Paolo

Giovanni-Casadio on February 27, 2013

LIKE.

mauro a. (alpino47) on February 27, 2013

Fantastici questi lampi di luce, divini direi visto la spiritualità del luogo. Ciao Mauro

PS:

Laudato sie mi’ signore cun tucte le tue creature, spetialmente messor lo frate sole da Cantico delle Creature di San Francesco d'Assisi

Ilda Casati on February 27, 2013

Paolo certamente il merito è della natura. Riguardo alla stoffa ... sei tu che la indossi. Io ho ancora tutto da imparare. Ma grazie tantissime per le belle parole.


Grazie Giovanni per il tuo gradito like.


Mauro è vero, il luogo pullula di spiritualità. Ti sono riconoscente per il verso del Cantico che hai riportato, attinente all'immagine e la cui lettura è confortante ogni volta che ritorna ai miei occhi. Un caro abbraccio. Ilda

Pierantoni on February 28, 2013

Bellissima luce, Ilda. Nonn hai niente da imparare. Ben diaframmate (=profondità focale), tempo di apertura sufficientemente veloce, il tutto con una bassa risoluzione ISO (=migliore qualità. Ciao

silvano benedetti on February 28, 2013

LIKE!!!,CIAO,silvano

Ilda Casati on February 28, 2013

Il tuo commento tecnico Pierantonio è molto interessante. Lo devo approfondire per capire cosa ha scelto l'automatismo e il perché. Grazie!


Grazie anche a te Silvano. Sono contenta del like. Un carissimo saluto. Ilda

Christos Theodorou on March 1, 2013

Marvelous inage & beautiful atmosphere. Friendly greetings.

J. Radtke on March 1, 2013

super! ein Like aus Berlin! :)

Ilda Casati on March 2, 2013

Christos lieta che tu abbia apprezzato questa atmosfera naturale.


J. Radtke ti ringrazio e ricambio il caro saluto.


Gerardo un grazie per ogni tuo like (tre volte grazie!). Ciao. Ilda

Pierantoni on March 2, 2013

Cara Ilda, le scelte dell'automatismo sono spesso soggettive. Ad es. la Canon,sia compatta che reflex, tende a diaframmare poco (obbiettivo molto aperto) e ad usare tempi di posa veloci e con bassa risoluzione ISO (la risoluzione ISO è paragonabile alla rapidità nell'impressionarsi delle vecchie pellicole e può essere definita, per capirci, come sensibilità alla luce). E' una scelta valida, ma l'apertura dell'obbiettivo limita la profondità focale, con la conseguenza che ouò non venire bene la m.af. sulle lunghe distanze. Indipendentemente dalle scelte della casa costruttrice, l'automatico è in linea dim massima consigliabile, specialmente quando si ha fretta. Per scatti più curati e per sfruttare comunque i vantaggi dell'automatico, mi permetterei di consigliarti d'impostare manualmente un solo parametro o, al massimo, 2: per le foto di paesaggi è meglio impostare l'apertura AV (priorità apertura) e diaframmare molto per avere una buona profondità focale. Di conseguenza la macchina usa un tempo di posa lento. Per far sì che ne usi uno più veloce, a vantaggio della stabilità e della nitidezza, va aumentata manualmente la risoluzione ISO (le moderne reflex consentono risoluzioni molto alte senza pregiudicare la qualità dell'immagine), cosicché la macchina ha bisogno di meno tempo per immagazzinare la quantità di luce necessaria. Viceversa, per i ritratti, per le foto ai fiori e in genere per i soggetti a distanza ravvicinata, va impostato un diaframma basso (aprire molto l'obbiettivo) in modo da avere poca profondità focale e avere a fuoco soltanto il soggetto principale. Conseguentemente la macchina userà un tempo di posa molto veloce. In condizioni di molta luce è bene abbassare la risoluzione ISO, a vantaggio della qualità dell'immagine.

In altri casi può essere opportuno impostare manualmente il tempo di apertura TV (priorità tempi): ad es. in condizioni di scarsa luce (negli interni o per tramonti o albe) quando non si dispone del treppiede è opportun o impostare un tempo di apertura molto lento (1/30 o 1/20), ma tale da consentire una sufficiente stabilità dell'immagine. Di conseguenza la macchina in automatico diaframmerà poco. Se però occorre anche avere profondità focale o in condizioni di luce veramente scarse, è meglio aumentare manualmente la risoluzione ISO: in tal modo la macchina potrà diaframmare di più. Ad es.: se con tempo di apertura 1/20 e con risoluzione ISO 200 la macchina diaframma 4, portando la risoluzione ISO a 400 diaframmerà 8 e così via. Per non farmi bello con i panni altrui, sono tutti suggerimenti che ho avuto da Max, il quale, oltre ad essere un grande esperto, è anche un ottimo divulgatore. Se hai tempo e voglia di andare su Libero sotto Foto puoi trovare diversi miei scatti andando sotto Montagna o Fiori. Quando vedi scatti con il mio nome clicchi ed entri senza bisogno di password e vedi i suggerimenti di Max. Ma anche qui, negli ultimi scatti, puoi renderti conto di quanto ho spiegato. Sperando di non essere stato noioso o pedante t'invio un carissimo saluto e a presto

esse est reminisci (… on March 3, 2013

Una suggestiva serie di scatti, carissima Ilda. Hai colto un'atmosfera carica di evocazioni spirituali. Buona domenica.Raffaele

esse est reminisci (… on March 3, 2013

Devo aggiungere che le spiegazioni di Pierantoni sono molto utili anche a me che sto sperimentando a piccoli passi il superamento dell'automatico. Grazie.Raffaele

Ilda Casati on March 3, 2013

Christos,J. Radtke, Gerardo e Raffaele sono lieta delle vostre gentili parole e vi ringrazio (Raffaele fai benissimo ad assimilare i consigli di Pierantonio).


Pierantonio non so come ringraziarti. Ho stampato tutto quello che hai scritto per non perdere la preziosità didattica e lo conserverò insieme ad altri appunti attraverso i quali spero di imparare qualcosa. Sono andata anche a leggere i commenti su Libero fatti da Orsomax45 (spero sia lui la persona a cui ti riferisci) e lo farò ancora in seguito perché mi sembra di capire più così piuttosto che leggere il manuale. Ancora infinitamente grazie. Ilda

esse est reminisci (… on March 3, 2013

Pensavo proprio anch'io,Ilda, di stampare i consigli di Pierantonio. Ciao.Raffaele

Pierantoni on March 3, 2013

Non c'è proprio di che, Ilda. L'importante è che T sia resa conto che non era farina del mio sacco, ma di Orsomax e sono contento che abbia visitato Libero. Ciao

khoi tranduc on March 10, 2013

Very nice photo! Like & Ys!

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

WorldItalyTuscany

Photo taken in Cortona, Province of Arezzo, Italy

Photo details

  • Uploaded on February 26, 2013
  • Attribution-Noncommercial-No Derivative Works
    by Ilda Casati
    • Camera: Panasonic DMC-TZ5
    • Taken on 2012/10/12 16:57:19
    • Exposure: 0.003s (1/400)
    • Focal Length: 14.20mm
    • F/Stop: f/11.000
    • ISO Speed: ISO160
    • Exposure Bias: 0.00 EV
    • No flash

Groups