pedro benavente "El Indio"

Not selected for Google Earth or Google Maps after a second review [?]

Carlos Gardel - Por una cabeza

Pedro Benavente "El Indio" La lotta per il tango fa parte della sua vita. Non tanto per farlo conoscere o apprezzare ad argentini e non, ma per riuscire a mantenere il suo spazio a San Telmo: quartiere storico la cui piazza centrale è ormai invasa dai tavoli dei bar, al punto che quasi non si riesce a camminare. E questo per un posto come Plaza Dorrego, il simbolo del tango a Buenos Aires, il luogo dove quasi sempre si trova musica e qualche coppia che balla, potrebbe rappresentare un danno.

Non a caso è proprio qui che l’Indio – vero nome Pedro Benavente – da più di vent’anni (cominciò nel 1992) balla ogni domenica per cercare di continuare la tradizione musicale del quartiere e non solo. Pedro usa il tango come mezzo per diffondere la cultura argentina, la sua milonga della domenica in piazza è sempre piena di turisti ai quali, ballo dopo ballo, spiega il significato del tango sotto tanti punti di vista. I bar della piazza, che pure hanno già moltissimi tavoli, hanno provato a fargli “chiudere bottega”, a farlo multare: gli hanno persino rubato il rivestimento per il pavimento che usa per delimitare il suo spazio e permettere alle persone di godersi un ballo senza la preoccupazione di inciampare ogni due minuti. Ma l’Indio, nato in un quartiere popolare da una famiglia di operai che durante la dittatura prestava la casa per condividere cultura e musica con i vicini nonostante la paura di essere segnalati come sovversivi, non si è mai arreso. Ha mantenuto il suo spazio, soprattutto perché la sua è una milonga speciale: Pedro attraverso il tango riesce ad aiutare alcune organizzazioni che lavorano con i bambini, perché tutto quello che guadagna la domenica in Plaza Dorrego lo passa poi a queste associazioni. E, per una lezione di tango all’aria aperta e in una delle piazze più suggestive di Buenos Aires chiede appena 20 pesos (meno di 4 euro). Ecco perché, saputo delle sue disavventure e del suo impegno sociale, l’organizzazione delle Madri di Plaza de Mayo – l’associazione delle madri dei desaparecidos – ha deciso di dargli il suo appoggio e la milonga, normalmente conosciuta con il nome di “milonga dell’Indio” è diventata “Milonga placida del pañuelo blanco”, il copricapo che usano le madri in ricordo dei loro figli. Poi, finalmente, è arrivato il riconoscimento ufficiale del governo e poco tempo fa la Camera dei Deputati argentina ha ringraziato Pedro «per il suo contributo alla diffusione e alla permanenza del tango, patrimonio della nostra cultura». Ma l’Indio non parla troppo di questa cosa, non fa la vittima: vuole solo continuare a ballare. Così si allontana e va verso la sua compagna. Attorno alla milonga ci sono turisti e argentini, tutti in silenzio aspettando il primo passo. I due ballano prima un po’ di musica folklorica, per riscaldarsi. Poi si fermano, la musica cambia. Le persone sedute ai tavoli si incuriosiscono, qualcuno si gira verso i due ballerini con lo sguardo di chi vorrebbe avvicinarsi ma è bloccato su una sedia. El Indio abbraccia la sua compagna e comincia il tango. Giulia De Luca

Show more
Show less
Save Cancel Want to use bold, italic, links?

Comments (56)

alessandro masini on March 24, 2013

se qualcuno bravo come te Abdallah mi scrive un commento così, mi onora davvero! Grazie infinite per la tua visita! Ciao, alessandro

Diane MP on March 25, 2013

Beautiful, beautiful - the intensity! Thank you for this shot, and also for the wonderful quote explaining thee scene. L&F!

alessandro masini on March 25, 2013

grazie Diane....sono orgoglioso di aver ricevuto questo commento e anche la tua stella! Ciao, alessandro

Alito_di_vento è chi… on March 25, 2013

intensità e passione arrivano al cuore ed emozionano... una stella. Ciao e buona serata chiara

alessandro masini on March 25, 2013

felice della tua scelta e delle tue parole chiara! grazie infinite! ciao, alessandro

Evgeny Shmelev on March 26, 2013

Hello, Alessandro! Great capture, very expressive, bravo! YS and respect! Eugene

alessandro masini on March 26, 2013

Anche questa tua stella è un' onore per me Eugene! ti ringrazio infinitamente! Ciao, alessandro

kijimuna on March 27, 2013

A really outstanding photograph. YSL

Greetings from Japan, Kijimuna

alessandro masini on March 27, 2013

Arigato kijimuna for your very kind words! I'm honored for your yellow star! ciao, alessandro

stefano.m - on March 28, 2013

Intensità, passione e sensualità! YSL

alessandro masini on April 3, 2013

grazie davvero stefano, per la tua visita e la stella a a questa foto! ciao, alessandro

WALERY on October 2, 2013

Great...no words.Walera.

alessandro masini on October 3, 2013

onorato dalla tua scelta di commentare questa Walera! grazie infinite della tua visita! non perderò d'occhio la tua galleria! ciao, alessandro

alessandro masini on October 4, 2013

è veramente una bella storia di una bella persona Patrizio...ti ringrazio di esserti soffermato a leggerla e credo anche io che integri l'immagine e la completi. Sono soggetti decisamente coinvolgenti e ho amato molto tentare di fotografarli di nuovo, due anni dopo che avevo scattato questa, una delle foto che ho scattato con più passione forse. E di cui mi sento un po' orgoglioso perchè mi è stata richiesta da un giornale locale argentino per una pubblicazione e più recentemente da uno scrittore olandese per un suo libro dove ha tradotto le più importanti canzoni di tango dallo spagnolo in olandese: vederla come frontespizio di una delle 5 sezioni in cui è diviso il volume non ti nascondo che mi ha molto emozionato...Grazie ancora! ciao, alessandro

Krzysztof Krzywar on October 26, 2013

Excellent shot ! Very good work.

YSL , Krzysztof

alessandro masini on October 26, 2013

thank you so much Krzysztof , I'm proud of this shot! ciao, alessandro

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on March 7, 2013
  • © All Rights Reserved
    by alessandro masini
    • Camera: Canon EOS 30D
    • Taken on 2010/08/08 14:29:50
    • Exposure: 0.008s (1/125)
    • Focal Length: 72.00mm
    • F/Stop: f/6.300
    • ISO Speed: ISO125
    • Exposure Bias: -0.67 EV
    • No flash

Groups