xaM. C'è chi esponendo...dice corbellerie, meglio avere un profilo più basso :)

Selected for Google Maps and Google Earth

Comments (11)

grecik on July 25, 2013

Per avere un profilo più basso, meglio non dire niente. E a proposito: un promemoria o un consiglio? Foto splendida, bravo :)

buffy laura on July 25, 2013

gia' gia'...like la ..scusa per il mio sfogo nella tua galleria............;;(((

xaM-Max on July 25, 2013

Ragazze famo a capisse, come se dice a MIlano !!! :)) Il titolo è strettamente legato al tema fotografico e non c'entra assolutamente nulla con l'esporre pensieri, anche se come al solito sono allusivo ! :))) Esporre in questo caso mi è servito per sottolineare che ho molto sottoesposto per evidenziare il profilo...:)) GretA è un promemoria per me, sia fotografico visto che sbagliavo un sacco di foto non sottoesponendole e ovviamente anche mantenere il basso profilo è rivolto a me, però non nel senso fotografico ! :)) Laura non capisco a quale sfogo ti riferisci, però sulle mie foto puoi scrivere ciò che vuoi, ovviamente prima di tutto però devi scrivere che sono bellissime :)) Ciaooo, Max

grecik on July 25, 2013

Max, famo a capisse, come se dice dalle parti non mie :) Non vorrei che tu pensassi che io abbia capito quello che tu mai e poi mai vorresti che io capissi :)) Perché noi siamo amici e gli amici non si prendono per i fondelli con parole allusive. Noi siamo amici dell'azzurrosa amicizia amico Max, giusto? :) Ti ho risposto di proposito: dicendo corbellerie mentre esponi, rischi che il profilo ti venga peggio piuttosto che meglio, no? Meglio star zitti quindi, meglio trattenere il respiro, concentrarsi :)) Quando si fanno le esposizioni, bisogna s e n t i r e. E non parlare :))) E a proposito, che tipo di corbelleria si può dire quando si espone un profilo così? Sono proprio curiosa :))

grecik on July 25, 2013

Ps: Io non parlo mai quando espongo. I miei muscoli facciali si dedicano totalmente alla smorfia della fotografa §:-D)) Caso mai, mi scappa qualche parola ad esposizione fatta ;) Ma con la corbelleria la parola scappata non c'entra niente :))

xaM-Max on July 25, 2013

Ad essere sincero non ho capito molto della tua esposizione :)) Cmq, il titolo ha sì un'allusione al come esponiamo concetti, ma, lo ripeto, è fondamentalmente fotografico. Le corbellerie ad esempio sono quando si sovraespone leggermente per poi andare a ritoccare con fotoshoppe perché questo rende meglio la postlavorazione. Una concentrazione che punta al dopo e non al momento. Io penso e quindi espongo il mio pensiero fotografico nel titolo, che a questo punto sarebbe dovuto essere: esponendo troppo si fanno corbellerie per lavorare in post, meglio quindi avere un profilo più basso e cercare di risolvere tutto al momento dello scatto; che ovviamente è come io intendo fotografare, non certo come debbano fotografare gli altri, o meglio, che elaborino in post gli altri. Ognuno fa ciò che meglio crede, ma a questo punto rimarco la differenza come tra ciclisti e motociclisti. Tutti e due stanno su due ruote, ma non è la stessa cosa, così come chi fotografa ha una cavolo di macchina per le mani, ma non è la stessa cosa pensare al momento oppure pensare al dopo. E a scanso di equivoci aggiungo che non sto parlando di piccoli ritagli per equilibrare meglio lo scatto, oppure una leggera correzione della saturazione o delle mezze luci, che posso intendere più come voler mettere i puntini sulle I piuttosto che veri e propri stravolgimenti. Sono modi di girare il mondo e di vedere il mondo completamente diversi. Io qui e loro di là. L'importante è che i motociclisti non mi rompano i timpani con i loro motori e i potoshoppisti con le loro post elaborazioni spacciandole per fotografie. E lo stesso vale per i motociclisti che vogliono il brivido dell'esplorazione, del viaggio, ma non esplorano una beneamato cavolo e non vanno da nessuna parte anche se fanno 1000 km in un giorno. La loro visione della strada non è la mia. Io vedo le lucertole, i ramarri, le farfalle, i fiori lungo le strade e sono così libero che se anche non vedo una coppia di poiane ne posso sentire il verso, fermarmi, cercarle con lo sguardo e provare a fotografarle per quel che posso. Vedo anche gli animali morti lungo il ciglio delle strade, vedo i cordoli e sento le buche, sento le salite, mi riposo in pianura e mi diverto in discesa. Siamo culturalmente diversi. Non sto dicendo che io sono meglio, rimarco solo in modo forte la differenza. Io accetto i miei limiti, ma sono questi limiti che mi permettono di esporre il mio pensiero, anche fotografico. Come accetto la fatica della bici e i limiti del viaggio in bici, accetto i limiti della mia capacità d'interpretazione del mondo con una macchina fotografica. Accetto i colori che ho in mente, alcune volte mi piacciono, altre volte no, ma non mi salta in mente di far diventare più rosso un tramonto o più verde un prato, per me questo significa stravolgere il momento dello scatto. Accetto come mi è venuto, vorrà dire che la prossima volta starò più attento a comporre. E' una visione la mia GretA non solo fotografica, ma di come io intendo il mondo e sono consequenziale in questo: non ho TV, non mangio carne, non uso l'auto se non lo stretto necessario e sempre e solo come mezzo di spostamento e non come mezzo per procurarmi emozioni. Non bevo alcolici, leggo molto, lavoro molto e cerco di emozionarmi. Le mie emozioni possono nascere anche girando per Villa Borghese e fare questi tre scatti fantastici, non nel senso di belli, ma nel senso letterale, frutto di fantasia nel vedere draghi, uccelli di pietra e un tramonto al Pincio. Per me sono più che sufficienti per regalarmi emozioni e provare a coglierle nel momento che le vivo e condividerle, perché per me la fotografia è espressione e quindi anche esposizione, ma espressione ed esposizione del momento. Stare zitti, più che tenere un profilo basso, è tenere un profilo sottotraccia e questo non è bene. Preferisco che le cose vengano dette. Spero di avere esposto abbastanza chiaramente il mio pensiero e ti garantisco che non l'avrei fatto se non ti considerassi un'amica azzurrosa. Con gli amici parlo, con chi non considero non parlo, non perché mi ritenga superiore, semplicemente perché non mi emoziona :)) Ciao, Max

grecik on July 25, 2013

Le corbellerie ad esempio sono quando si sovraespone leggermente per poi andare a ritoccare con fotoshoppe perché questo rende meglio la postlavorazione. :))

E sai sciocchezze cosa sono? Quando si sottoespone leggermente a scopi creativi e mentre vai a ritoccare con fotoshoppe, questo rende anche la postlavorazione meno impegnativa. :))

Max... :))) Mi piaci amico mio azzurroso :)

xaM-Max on July 25, 2013

Troppo semplice Patrizio. In questo mondo c'è sempre un salvo ognuno e io mi sono francamente stufato. I politici, salvo ognuno non possiamo farne di tutta un'erba un fascio. I ciclisti salvo ognuno non possiamo dire che occupano la strada a branchi. I fotografi salvo ognuno esprimono loro stessi e via di questo passo. E allora come cavolo è che stiamo nella merda ? Come cavolo è che sempre salvo ognuno i conti non tornano? Come mai moriamo di cancro? Come mai milioni di teste incollate e rincoglionite dalla tv non sanno articolare un cavolo di pensiero sempre salvo ognuno? Con questa storia del salvo ognuno si giustifica tutto. Invece io dico che i motociclisti come gli automobilisti e come tutti coloro che usano ed abusano di mezzi di locomozione antieconomici ed irrazionali mi inquinano l'aria che respiro. Io dico che vedere sconcezze fotografiche è brutto, come vedere sconcezze architettoniche che mi intristiscono la giornata passandoci davanti. Io dico che chi mangia carne non sa che cosa significa produrre un kg di carne, quanto inquinamento, quanto spreco di acqua e quanta sofferenza c'è in un kg di carne, sempre salvo ognuno per carità ? No, non c'è salvo ognuno, c'è che mi girano e di molto. Non so che farmene dell'educazione delle parole, io voglio l'educazione dei fatti e di fatti intorno a me non ne vedo, né a livello pubblico né a livello privato. E gli arbitri sono cornuti per definizione :))

MarioTs - NO Views on August 5, 2013

livello altissimo qua!

xaM-Max on August 6, 2013

Per vedere Patrizio bisogna avere voglia di conoscoscere. La conoscenza è azione attiva e non passiva, ciò che riscontro invece è passività. E' molto più comodo e soprattutto meno dispendioso essere passivi. La normalità è oggi, come è sempre stato, l'appiattirsi passivamente su di un senso comune che personalmente ripudio ed evito come e più di una mlattia. Il senso comune è usato per controllare sempre e cmq. "Chi ragiona con la testa degli altri la sua se la frigge"...e la frittura se non ben fatta può essere indigesta :)) Ciaoo, Max

xaM-Max on August 6, 2013

Grazie Mario ! Ciao, Max

Sign up to comment. Sign in if you already did it.

Photo details

  • Uploaded on July 25, 2013
  • © All Rights Reserved
    by xaM-Max
    • Camera: OLYMPUS IMAGING CORP. FE5050,X985
    • Taken on 2013/07/22 19:18:59
    • Exposure: 0.004s (1/250)
    • Focal Length: 10.70mm
    • F/Stop: f/11.000
    • ISO Speed: ISO64
    • Exposure Bias: -1.00 EV
    • No flash

Groups