Panoramio is closing. Learn how to back up your data.

Il Monte Raut con neve e sbuffi dalla cima

E che tirava un forte vento..... Vi allego una bella poesia del Poeta V. Cadel dedicata al Monte Raut.

Furlan

SU LA MONT DI RAUT

Su Pa’ la to schena gropolôsa e nêra o Raut!!... pai crés dai secui roseâs, si rampigavin, su comi danâs comi formiis su par un grum di glêra e i si sentavin spés su qualchi piêra a contemplá i cjó spis lassú indorâs c’a si slungjavin sôra il nostri nâs turchins e biei ta l’aria matinêra. Lá par che golis l’eco al ripeteva la nostra vous contenta e iú in malòra il mâr cul ceil in un si confondeva. E il biel sorêli intant da mont Miduna al era saltat four comi ‘na bora li stelis distudant, una par una.

Par Italian
- Sulla tua schiena gropposa e nera – o Raut! Sulle rocce corrose dai secoli,- ci arrampicavamo come disperati, - come formiche su un mucchio di ghiaia; spesso ci riposavamo su qualche masso – per contemplare le tue punte lassù dorate – che si allungavano sopra il nostro naso – belle e turchine nell'aria mattutina. Là in mezzo a quelle gole l’eco ripeteva – la nostra voce allegra e lontano lontano – il mare si confondeva col cielo. Il bel sole nel frattempo dal monte di Meduno – era spuntato come una brace –

Mandi Mandi Bp.

Show more
Show less

Photo details

  • Uploaded on November 30, 2013
  • © All Rights Reserved
    by ©pintiliana50
    • Taken on 2013/11/25 12:58:25
    • Exposure: 0.003s (1/400)
    • Focal Length: 17.29mm
    • F/Stop: f/10.000
    • ISO Speed: ISO100