© Roland
photos
on Google Maps
views

© Roland's conversations

☆17☆75 vaste paysage J'❤ Amitiés ☀ Patrick

The "wide spot in the road" place with memories. Signs. Texaco's red star. Have not seen one in a decade or probably since absorbed by Chevron which has also vanished from our area in the East. "Drive-In" with "Inside seating" also a thing of the past here along with even the old skeletons of their cousins, drive-in movies. I wish we had at least one of each as living "museums" for the grandkids. Of course those are all more mysterious to them than "phone booths"—the few remaining now being photo objects.

...na logo! es war der 26.Juni. Weihnachtsfeiertag. Quasi. In 6 Monaten ;)

Scheint so oldstyle. Gefällt mir. Dany

Antonio Aroca, thank you for excellent postscript!

E' vero, Paolo, quando ripenso alla mia esperienza berlinese ammetto una, come dire, "debolezza": è stato l'unico momento in cui, tornando attraverso il muro ero contento di vedere la bandiera americana... A distanza di così tanti anni sembra addirittura impossibile che una città così possa essere stata tagliata in due, con il muro che in alcuni punti divideva gli edifici stessi e con le famiglie distrutte che si salutavano in lontananza divise da quell'odiosa strisca di cemento e amianto. La vita in cattività dall'altra parte ha però avuto anche alcuni aspetti interessanti (per i quali non avrei comunque fatto il cambio...). C'è tutta una riflessione riguardo l'emancipazione femminile, l'educazione sessuale, la concezione del lavoro, il sistema scolastico che meriterebbero perlomeno un approfondimento e non la frettolosa cassazione storica. Il liberismo selvaggio che devasta il mondo "libero" (così come, in quegli anni, definito dagli USA ogni territorio di fatto a loro assogettato)non mi sembra che sia stata la migliore delle risposte al medioevo comunista.

Devo dire che i casermoni in tristissimo stile CCCP non mi hanno colpito di più delle periferie occidentali che di fatto, secondo me, non sono tanto più gioiose, mentre a Berlino Est, in quegli anni, vi era ancora una certa decadente bellezza della vecchia città rimasta più o meno integra dopo i bombardamenti. Mi ricordo di lunghe discussioni con ragazzi di là rispetto ai nostri rispettivi modelli culturali e politici. E' stato davvero interessante. Non so come sia oggi, credo che non riconoscerei quasi più nulla.

E ora vado ad immergermi nel 1500...

A presto, Andrea

étonnant ! ce genre d'annonce est-il usuel aux Etats Unis ?

cheers, Wolfgang... freut mich das es gefällt :)

m

Thanks, zhsv
Greetings from Germany, Roland

« Previous12345678...4950Next »

Tags

Friends

  • loading Loading…

 

© Roland's groups